L'episodio si era verificato nel parcheggio di una discoteca di Salerno / SPARI NEL PARCHEGGIO DELLA DISCOTECA, UN FERITO

AGGIORNAMENTO - E' stato tratto in arresto dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Salerno (coordinati dal tenente colonnello Giulio Pini e diretti dal maggiore Alessandro De Vico) e dai militari della compagnia di Salerno l'autore degli spari verificatisi nella notte tra sabato e domenica nel parcheggio di una nota discoteca di Salerno. Il giovane, 20 anni, salernitano, è ritenuto responsabile - si legge in una nota dei carabinieri - di porto illegale di arma da sparo e lesioni personali aggravate. Il ferito, 24 anni, già noto alle forze dell'ordine per reati di spaccio e rapina, si era reso protagonista, come riferito dai militari, in passato, in un noto locale di Salerno.

Le indagini, condotte dai carabinieri con metodi investigativi tradizionali e supportate da accertamenti tecnici svolti dalla Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo, hanno consentito in poche ore di ricostruire la dinamica dell’evento delittuoso e di risalire all’autore. I fatti, come confermato da testimonianze acquisite, hanno avuto luogo verso le 3 e 30 circa, all’interno del parcheggio della discoteca, ubicata sul lungomare di Salerno: il 20enne, conosciuto alla vittima per frequentazione personale, verosimilmente reagendo a pregresse provocazioni insorte all’interno del locale, lo ha fatto segno di 6 colpi d’arma da fuoco, indirizzati agli arti inferiori, dandosi poi a precipitosa fuga, a piedi, lungo le strade adiacenti al litorale e facendo perdere le proprie tracce.

Il 24enne, ferito ad un piede, è stato trasportato da alcuni amici, in macchina, presso l'ospedale Ruggi di Salerno. I sanitari, constatata la presenza di una ferita di arma da fuoco al piede destro, lo hanno giudicato inizialmente guaribile in 40 giorni e hanno avvisato i carabinieri. Successivamente, in seguito ad analisi più approfondite, i sanitari hanno verificato la presenza di una frattura scomposta alla tibia, una circostanza che ha reso necessario un intervento chirurgico in esito al quale la prognosi, riferiscono i carabinieri, è stata rideterminata in 90 giorni.

A fronte del grave episodio e della nota e pregressa conoscenza e frequentazione con il 20enne autore degli spari, il ferito - riferiscono i carabinieri - non ha collaborato con gli inquirenti e ha evidenziato una palese reticenza, motivo per il quale è stato denunciato per favoreggiamento personale dell’autore del ferimento. Sul luogo dell’evento, unitamente ai carabinieri del comando provinciale e della compagnia di Salerno, è intervenuta la Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo che, nel corso del sopralluogo, ha rinvenuto, nel parcheggio indicato, 6 bossoli compatibili con una pistola cal. 7,65 repertati e sequestrati. Sequestrata, per accertamenti tecnici, anche l'autovettura a bordo della quale il ferito è stato condotto in ospedale.

L'autore degli spari, resosi inizialmente irreperibile, è stato quindi localizzato e si è presentato presso il comando provinciale di Salerno accompagnato dal proprio legale, ammettendo - in sede di interrogatorio - le proprie responsabilità. In merito all'arma utilizzata per fare fuoco il 20enne ha dichiarato ai carabinieri di averla gettata in mare: nonostante le ricerche effettuate dai militari insieme ai vigili del fuoco, non è stata ancora ritrovata. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Fuorni, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

 

E' stato tratto in arresto dai carabinieri l'autore degli spari che, nella notte tra sabato e domenica, sono stati effettuati nel parcheggio di una nota discoteca di Salerno, con il ferimento di una persona. Si tratta di un 20enne salernitano che, nella notte in oggetto, aveva fatto fuoco contro un 24enne: secondo quanto riferito dai carabinieri del comando provinciale di Salerno i due si conoscevano e il 20enne, per motivi legati probabilmente a pregressi rancori, aveva quindi fatto fuoco contro il 24enne, colpendolo agli arti inferiori. I carabinieri, dopo approfondite indagini, sono riusciti quindi ad identificare e ad arrestare l'autore degli spari.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: