Operazione dei carabinieri sul territorio

 

Quattordici persone sono state tratte in arresto questa mattina dai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore: i fermati, si legge in una nota della procura della Repubblica presso il tribunale nocerino (diretta dal procuratore Giovanni Francesco Izzo), sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il provvedimento, su richiesta della locale procura, è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari G. Pacifico.

Le indagini, avviate nel novembre del 2012 e coordinate dal pubblico ministero Roberto Lenza, hanno permesso di identificare alcune persone dedite allo spaccio di sostazne stupefacenti (cocaina, hashish e marijuana) nel territorio dell'agro nocerino sarnese e nel territorio della provincia di Arezzo. L'attività investigativa degli inquirenti ha preso le mosse dalle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia che, tra le altre cose, ha indicato un bar della città di Angri come punto di ritrovo di alcuni spacciatori della zona. Due - riferisce la procura - le persone tratte in arresto in flagranza di reato, sequestrati 100 grammi di cocaina e 500 grammi di marijuana. Sette le persone finite in carcere, sette quelle finite ai domiciliari: un'altra persona è stata invece sottoposta all'obbligo di dimora nel comune di residenza.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: