L'intervento provvidenziale dei carabinieri

 

 

 

Nel primo pomeriggio del 22 luglio, verso le 13:30, una pattuglia della Compagnia di Battipaglia si è portata presso la stazione ferroviaria di Bellizzi, a seguito della segnalazione giunta sull’utenza di pronto intervento 112 di una 38enne del posto che riferiva dell’intento suicida del convivente.

Nello specifico la donna riferiva ai Carabinieri che il convivente, dopo l’ennesima lite, aveva tentato di lanciarsi dal balcone della loro abitazione, ubicata al 2° piano di una palazzina in centro, ma, non essendovi riuscito per l’intervento della donna, si stava portando verso la stazione per compiere l’insano gesto.

Giunti sul posto, i militari hanno rintracciato il giovane, un 32enne sempre di Bellizzi, seduto sui binari e, solo dopo numerosi tentativi, lo hanno convinto a desistere riportandolo alla ragione.

La motivazione del gesto, come confermato dall’uomo, è da attribuire alla volontà della donna di interrompere la relazione sentimentale.

L’intervento dei Carabinieri ha determinato un lieve rallentamento, per circa 15 minuti, del traffico ferroviario tra Battipaglia e Pontecagnano Faiano.

 

Nota Stampa Carabinieri

Foto Freelance News

Seguici anche su: