L'arresto eseguito dalla Polizia di Stato

 

 

 

Nell’ambito dei predisposti servizi di controllo del territorio, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale - Sezione Volanti -  ha proceduto, nella giornata del 9 agosto 2017, all’arresto di F.V. di anni 48, resosi responsabile di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna di nazionalità ucraina.

Il personale delle Volanti, interveniva nelle prime ore della mattinata in via Camillo Sorgente per appurare la concretezza delle allarmanti richieste fatta da una donna di nazionalità ucraina, perseguitata da tempo dal  suo ex compagno, soprattutto suoi luoghi ove la vittima espleta attività lavorative.

L’uomo aveva avvicinato la sua ex compagna  all’interno di uno stabile della predetta via, dove gli agenti intervenuti lo sorprendevano mentre, in maniera  animata, obbligava la donna, evidentemente spaventata, ad assecondare le sue pretese di riprendere la relazione sentimentale.

Gli approfondimenti investigativi, realizzati attraverso la ricezione della denuncia sporta e la raccolta di testimonianze dettagliate, consentivano di stabilire che la donna subiva da anni le persecuzioni dell’uomo che pretendeva di  riallacciare la relazione sentimentale ormai interrotta, comportamento  oppressivo e vessatorio per il quale recentemente era stato condannato.

Espletate le formalità di rito veniva dunque tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale di Fuorni a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Comunicato Stampa Questura di Salerno

Foto Freelance News

Seguici anche su: