Gazebo informativi in piazza Sabbato

 

In piazza per dire "no" alla realizzazione del termovalorizzatore a Cupa Siglia: questa l'iniziativa messa in atto domenica mattina a Pontecagnano Faiano, in piazza Sabbato, dagli attivisti del comitato No Inceneritore Salerno. Presenti, tra gli altri, all'iniziativa di sensibilizzazione in piazza, il presidente del comitato Mario Codanti e il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo. Gli esponenti del comitato hanno ribadito la loro contrarietà alla realizzazione dell'impianto e annunciato la loro partecipazione al corteo che si terrà sabato 27 settembre a Salerno e che vedrà sfilare numerosi comitati e associazioni impegnati in battaglie per l'ambiente: "Al corteo saranno presenti i movimenti che stanno seguendo, tra le altre cose - ha spiegato Mario Codanti - la questione delle fonderie Pisano, delle discariche abusive e ci saremo noi del comitato No Inceneritore, dobbiamo capire che questo inceneritore non serve al nostro territorio".

Sulla stessa lunghezza d'onda il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo: "Più che realizzare l'inceneritore, che non serve al territorio in quanto la provincia di Salerno ha una alta percentuale di raccolta differenziata, servirebbe realizzare più impianti di compostaggio per trattare la frazione organica dei rifiuti. Noi ribadiamo il nostro no all'inceneritore di Cupa Siglia". All'iniziativa era presente anche Giovanni Silenzio, esponente del WWF Salerno e erano presenti, tra gli altri, l'Isea (associazione ambientalista di Pontecagnano Faiano) e i membri del circolo Occhi Verdi di Legambiente di Pontecagnano Faiano.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: