I processi di caduta delle foglie anticipate, causa degli allagamenti

 

 

 

La mattina di sabato 2 settembre, a seguito delle violenti piogge cadute sul territorio cittadino, si sono verificati allagamenti in particolare in corrispondenza della rotatoria di via Generale Clark, in via Ligea e lungo via Torrione all’altezza del Forte La Carnale, dove si è alzato un tombino.

Sui luoghi interessati è prontamente intervenuto il nucleo comunale di Protezione civile che ha rapidamente risolto le criticità e consentito il normale deflusso delle acque.

Sul posto è emerso che tali allagamenti sono stati determinati da una serie di concause. In primo luogo la straordinaria siccità di quest’anno ha messo in sofferenza tutto il verde ed, in particolare, i platani presenti lungo i tratti stradali che confluiscono nella rotatoria di via Clark, che generalmente perdono le foglie a settembre e che hanno visto l’anticiparsi di questa fase.

Pertanto, sebbene la manutenzione delle caditoie sia stata svolta regolarmente, le foglie che la pioggia e il vento hanno trascinato giù dagli alberi sono state sufficienti ad otturare le caditoie stesse verso le quali la corrente pluviale le ha trascinate e depositate.

Va sottolineato, inoltre, che le fognature sono perfettamente dimensionate per eventi precipitativi di portata normale, laddove nel caso specifico si è trattato di un evento alluvionale di portata straordinaria.

Pertanto la causa dei disagi riscontrati non è ascrivibile alla mancanza di manutenzione e controlli di pulizia delle caditoie; le stesse, al disotto del fogliame risultano infatti completamente libere.

Ed è grazie alle manutenzioni stradali condotte dal comune negli scorsi giorni che si è evitato l’allagamento di via Eugenio Caterina, altra zona soggetta ad allagamento, e di via Torrione in corrispondenza del Grand Hotel Salerno, tratto frequentemente soggetto ad allagamenti dei locali a piano strada dove invece l’acqua ha defluito senza ostacoli.

Le manutenzioni sono riprese da questa mattina a partire da Lungomare Trieste, e proseguiranno con il seguente ordine: via Roma, C.so Garibaldi, via Pio XI, e per tutto il mese di settembre come da programma. Lungo le strade interessate saranno di volta in volta esposte le ordinanze di divieto di sosta già predisposte negli scorsi giorni, per consentire la corretta ispezione delle caditoie.

Per conferire la massima celerità alle operazioni ed assicurare l’accesso ad ogni caditoia le operazioni verranno svolte di concerto con il comando di Polizia Municipale, che interverrà tempestivamente nei confronti dei trasgressori delle ordinanze e l’igiene urbana per il contestuale spazzamento.

Con riferimento ai sottopassi, ciascuno di essi è dotato di due pompe di sollevamento. Tuttavia, in conseguenza dell'allagamento del sottopasso di via San Leonardo, come da prassi e per la salvaguardia della pubblica incolumità, il Comando di Polizia Municipale per ragioni prudenziali ha disposto la chiusura di tutti i sottopassi cittadini.

La sala radio del Comando, a seguito dell’evento, oltre a quelle già indicate, ha ricevuto le seguenti segnalazioni: via Silvio Baratta e via Guerdile per allagamenti e via S.Bartolomeo, via Rocco Cocchia, Lungomare Colombo e via Monticelli (in corrispondenza della centrale del latte) per sollevamento tombini stradali, oltre a due segnalazioni di arbusti sulla carreggiata

Al gruppo di Protezione Civile e al Corpo di Polizia Municipale va il più sentito ringraziamento dell'amministrazione comunale per la solerzia e l’efficienza che sempre li contraddistingue.

 

Carlo Alfani | Comune di Salerno

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: