Operazione dei carabinieri in tre province del Sud Italia

AGGIORNAMENTO - Una persona in carcere, sei agli arresti domiciliari, tre sottoposte all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria: maxi operazione, tra le province di Foggia, Napoli e Salerno, dei carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, diretti dal maggiore Enrico Calandro. I militari hanno smantellato, nel corso dell'indagine denominata "Prova a prendermi", diretta dalla procura nocerina, un gruppo di persone dedite alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Una undicesima persona, si legge in una nota della procura, destinataria di provvedimento restrittivo in carcere, è al momento irreperibile.

Gli arresti scaturiscono da una indagine iniziata dai carabinieri del reparto territoriale nocerino nel settembre del 2013 e conclusasi lo scorso febbraio, ha portato all'individuazione di persone responsabili, a vario titolo, di spaccio di droga nell'agro nocerino sarnese. I carabinieri, nel corso delle indagini, hanno documentato numerosi episodi di spaccio nei comuni dell'agro e hanno individuato nella zona di Boscoreale una fonte di approvvigionamento da parte dei pusher. Nel corso delle indagini sono state fermate quattro persone in flagranza di reato e sequestrati 420 grammi di cocaina.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

Dalle prime ore della mattinata odierna è in corso una vasta operazione antidroga dei Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, nei comuni di San Marzano sul Sarno, Boscoreale (Napoli) e altre località della provincia di Foggia. Un centinaio di militari, con l’ausilio di unità cinofile e un equipaggio del 7° Elinucleo di Pontecagnano Faiano, sta eseguendo un provvedimento cautelare personale nei confronti di 11 indagati per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, oltre a diverse perquisizioni domiciliari.

 

Nota stampa Carabinieri Reparto Territoriale Nocera Inferiore

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: