Sei anni di carcere per furto e ricettazione di automobili

 

 

 

Il personale della Polizia di Stato appartenente alla Polizia Frontiera Marittima e Aerea di Salerno, guidato dal Vice Questore Aggiunto dr.ssa Giuliana Postiglione, ha arrestato il cittadino Tahar Maamouri, nato a M'Ghila (Tunisia) di anni 45, cittadinanza Paesi Bassi, ex art. 11 legge 69/2005.

L'arresto è stato effettuato in esecuzione ad un mandato di arresto europeo a carico del soggetto, inserito dalle autorità francesi.

Più precisamente il Tribunale di Bordeax, il 29 gennaio 2016 aveva condannato il soggetto a sei anni di carcere per furto e ricettazione di numerose autovetture di lusso, tra le quali 4 Touran, 5 Audi A3, 1 Volkswagen Passat, 1 Volkswagen Golf, 1 BMW 330 Touring e 1 BMW M5.

Lo straniero, in associazione a delinquere con altri soggetti, prima rubava le vetture in Olanda e poi le faceva entrare illegalmente in Italia, ove denunciava fraudolentemente il furto e intascava i soldi dell'assicurazione e della vendita in nero.

Dopo averne evitato la fuga gli agenti della Polizia di Frontiera di Salerno hanno arrestato il soggetto e lo hanno sottoposto ai rilievi foto- dattiloscopici, i quali ne confermavano l'identità.

All'atto del controllo di frontiera, il Tahar MAAMOURI viaggiava a bordo del veicolo Mercedes Coupé 208 di colore grigio con targa belga che veniva perquisita con esito negativo ma sottoposta a tre diversi verbali per violazioni al Codice della strada e pertanto sottoposta a sequestro amministrativo e affidata in custodia giudiziale al deposito previsto per legge.

Dopo le formalità di rito, alle ore 13:30 odierne, l'arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Salerno — Fuorni a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Lo straniero rimarrà detenuto nel carcere di Fuorni in attesa di essere estradato in Francia ove sconterà i sei anni di carcere a cui è stato condannato.

 

Comunicato Stampa Questura di Salerno

Foto Freelance News

Seguici anche su: