Il sequestro eseguito dalla Polizia Municipale di Salerno

 

 

 

A seguito di una denuncia da parte di alcuni condomini, personale del Nucleo Antievasione Tributaria della Polizia Municipale di Salerno è intervenuto in una struttura ricettiva B&B esercitata abusivamente in pieno centro.

Al momento dell’ispezione, le tre camere dell’appartamento erano tutte occupate sia da ospiti italiani che da ospiti stranieri. Le camere erano tutte ammodernate e con servizi autonomi. Il B&B, sebbene abusivo, era ben pubblicizzato su diversi siti web, con foto, prezzi praticati e recapiti telefonici del titolare.

La struttura risultava attiva già da diversi mesi e da alcuni giorni era attenzionata dagli agenti. All’esito della verifica si è proceduto nei confronti del titolare a numerose contestazioni, in particolare: per non essere in possesso del titolo abilitativo all’esercizio dell’attività di B&B, per aver superato la capacità ricettiva prevista dalla legge regionale, per aver omesso l’esposizione della tabella indicante gli importi della tassa di soggiorno, tassa -quest’ultima-completamente evasa sin dall’inizio dell’attività.

Inoltre, si è contestato al titolare della struttura e alla proprietaria dell’appartamento la mancanza del certificato di agibilità urbanistica, peraltro motivo ostativo all’esercizio dell’attività.

Per sanzioni che ammontano complessivamente fino a 6mila euro, infine, il titolare è stato denunziato all’autorità giudiziaria per aver omesso di comunicare alla Questura i nominativi delle persone alloggiate, contravvenendo alle leggi di pubblica sicurezza. Gli esiti degli accertamenti saranno trasmessi anche all’Agenzia delle Entrate.

 

Comunicato Stampa Comune di Salerno

Foto Freelance News

Seguici anche su: