I provvedimenti seguono la segnalazione della Guardia Forestale

Sono tre le persone indagate raggiunte da altrettanti avvisi di garanzia per lo smaltimento illegale di rifiuti, scoperto nello scorso luglio, dagli agenti della forestale durante un regolare controllo presso il cimitero di Sant'Arsenio. Dopo aver scoperto una bara funebre in fiamme sono scattate le indagini culminate con le denunce ai responsabili, tre uomini tutti tra i 30 e i 35 anni responsabili di una ditta del Vallo di Diano operante nel settore esumazione estumulazione cimiteriale appaltatrice degli stessi servizi presso il cimitero di Sant'Arsenio. I tre risponderanno del reato penale di smaltimento illecito di rifiuti mediante combustione.

 

Dalla Redazione

Foto di Ivan Romano

 

Seguici anche su: