Il pm ha richiesto tre anni per Vincenzo De Luca

 

Il pm Roberto Penna della procura della Repubblica di Salerno ha chiesto 9 anni di reclusione per i fatti legati alla vicenda del termovalorizzatore da ripartire ai tre protagonisti e imputati del processo in corso presso il tribunale di Salerno. Le richieste come riporta il quotidiano Il Mattino, sono 3 anni per il sindaco Vincenzo De Luca all'epoca dei fatti commissario straordinario per la realizzazione dell'impianto, 3 anni per il project manager Alberto Di Lorenzo e 3 anni per il responsabile del procedimento, Domenico Barletta. La pena suggerita da Penna fa riferimento al reato di peculato e non abuso di ufficio come inizialmente ipotizzato. La sentenza dovrebbe arrivare in primo grado entro il prossimo dicembre dopo le udienze degli avvocati e le successive repliche.

 

Dalla Redazione

Foto di Ivan Romano

Seguici anche su: