Operazione dei carabinieri a Scafati

 

Tre arresti e quattro denunciati per furto di energia elettrica: questo il bilancio di un'operazione messa in atto a Scafati dai carabinieri del comando provinciale di Salerno e del reparto territoriale di Nocera Inferiore, di concerto con tecnici dell'Enel. A finire in manette, in flagranza di reato di furto aggravato di energia elettrica con uso di mezzo fraudolento, un 40enne titolare di una pizzeria e i titolari e gestori di un bar, 40 e 66 anni. Denunciate altre quattro persone per la stessa ipotesi di reato: i tre arrestati, su disposizione del pubblico ministero della procura della Repubblica presso il tribunale di Nocera Inferiore, sono stati posti agli arresti domiciliari.

Ieri pomeriggio sono stati impiegati 50 militari dell'Arma che, insieme ai tecnici dell'Enel, hanno effettuato mirate verifiche sul territorio: nel corso di tali controlli presso alcuni esercizi pubblici gli investigatori hanno riscontrato la presenza di un grosso magnete, utilizzato per bloccare o alterare le rilevazioni dei contatori Enel o l'esistenza dei cavi, ovviamente nascosti, che allacciavano la rete elettrica dei locali alla rete elettrica esterna, aggirando quindi i contatori. Il danno economico per l'Enel, si legge in una nota dei carabinieri, ammonta a circa 400mila euro.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

 

 

 

Seguici anche su: