Sentinelle del territorio a Pontecagnano Faiano / DONNA SVENTA FURTO, DUE ARRESTI

 

Ha avuto la pazienza di aspettare i ladri della sua pensione per quindici giorni un anziano signore di Pontecagnano, vittima il 6 ottobre scorso del furto della sua pensione appena ritirata presso l’Ufficio postale di Sant’Antonio di Pontecagnano. Quando li ha visti di nuovo in giro l’anziano ha chiamato il Comandante della Stazione Carabinieri sul telefonino informandolo che i ladri erano di nuovo in zona pronti a colpire. Non ci sono riusciti però perché il Maresciallo ed una pattuglia dell’Arma si non precipitati sul posto intercettando i due segnalati che sono stati cosi condotti in caserma.

Procediamo con ordine: la mattina del 6 ottobre la vittima della nostra storia, un 83enne di Pontecagnano, si reca, come fa tutti i mesi, all’Ufficio postale di Sant’Antonio di Pontecagnano per ritirare la sua pensione di circa 600 euro. Intascati i soldi li ripone con cura nel portafoglio e si avvia a casa. Durante il breve tragitto viene affiancato da una Fiat 600 rossa con due distinti signori a bordo. Scendono e cominciano a chiedergli delle informazioni. Dopo alcuni minuti i due si allontanano e solo al rientro a casa il vecchietto si accorge che gli è stato sottratto il portafoglio. Non possono essere stati che quei due; troppo insistenti le loro richieste e, soprattutto, gli stavano troppo addosso come se non riuscissero a sentire quello che lui diceva.

Al poveretto non resta altro che fare la denuncia ai Carabinieri. Al maresciallo che pazientemente lo ascolta promette che se li dovesse rivedere lo avvertirà subito. Il Carabiniere lo invita naturalmente a farlo fornendogli il suo numero di cellulare. Ed è cosi che iniziano gli appostamenti del vecchietto di fronte all’ufficio postale. Se sono ladri incalliti, come hanno dimostrato di essere, sicuramente passeranno di nuovo di li. Per quasi quindici giorni tutte le mattine, tranne le domeniche, dalle 8,00 alle 13,00 fisso innanzi all’ufficio postale a guardare tutti quelli che passano. Finalmente questa mattina arriva di nuovo la 600 rossa con a bordo i due “signori”. Il vecchietto non ci crede. Immediatamente si attacca alla cornetta e chiama il Maresciallo: “…Correte… sono di nuovo qua pronti a colpire la povera vittima di turno…”

Per il Maresciallo ed i suoi uomini che si precipitano sul posto è facile individuare quella Seicento rossa che si aggira lenta nei pressi dell’Ufficio postale. Fermati e condotti in caserma sono stati identificati per due uomini, già noti alle forze dell'ordine, di Torre Annunziata, con un curriculum criminale di tutto rispetto e specializzati nei furti e nelle truffe ai danni degli anziani. Per loro una denuncia a piede libero per il furto del portafoglio dell’anziano e la richiesta del foglio di via per due anni da Pontecagnano. Per il vecchietto, dopo tanta pazienza, soddisfazione di aver potuto vedere i ladri della sua pensione tra due Carabinieri.

 

Comunicato stampa Carabinieri Compagnia Battipaglia

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: