In manette un giovane di 30 anni a Salerno

 

Oltre due kg di hashish: manette ai polsi, ieri, per un 30enne salernitano, già noto alle forze dell'ordine e figlio di un già collaboratore di giustizia, tratto in arresto a sua volta lo scorso 4 settembre ad Ibiza, in Spagna, dove si trovava, latitante, per sfuggire ad un ordine di esecuzione di pena detentiva di 6 anni e 6 mesi emesso a suo carico per associazione per delinquere di stampo camorristico, estorsione e altro.

Il 30enne si trovava in macchina, in via Vitagliano, quando - in seguito ad appostamento - è stato sottoposto a controllo dagli agenti di polizia della squadra mobile della questura di Salerno. I poliziotti hanno trovato, nella macchina, circa 40 grammi di hashish, suddivisi in stecche pronte per lo spaccio. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare la polizia ha rinvenuto altri 2 kg di hashish. Le immediate analisi compiute sulla droga sequestrata hanno consentito di evidenziare che, per il principio attivo contenuto, lo stupefacente era idoneo al confezionamento di oltre 10mila dosi. Il giovane è stato, quindi, tratto in arresto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

Seguici anche su: