"In queste ore sul web stanno circolando commenti e teorie distorte sull'episodio che si è verificato oggi a Salerno, per cui ritengo sia utile fare chiarezza in merito. Questa mattina, davanti al supermercato di via Pietro Capasso, una pattuglia dei Vigili Urbani ha fermato un extracomunitario - intento in operazioni di accattonaggio - e ha tentato di procedere alla sua identificazione. Quando l'uomo si è rifiutato di esibire i documenti, gli agenti hanno tentato di accompagnarlo al Comando di Polizia Municipale, ma il soggetto ha reagito in maniera violenta: un vigile è stato colpito duramente al volto mentre per un altro è stato necessario il ricovero in ospedale per la frattura di una costola. Nello zaino dell'uomo, residente a Gragnano (NA), sono stati trovati 117 euro in monete, un tablet e due cellulari".

Questa la ricostruzione di Vincenzo De Luca che direttamente dal suo account facebook, risponde alle critiche piovute dai social dopo la pubblicazione di un video (GUARDA IL VIDEO) in cui il primo cittadino, inveisce contro alcuni passanti, dopo le procedure messe in atto dagli uomini della polizia municipale nei confronti di un cittadino extracomunitario e residente a Gragnano, che chiedeva elemosina nei pressi di un supermercato in pieno centro. L'uomo, stando a quanto riportato anche da una nota ufficiale, ha colpito i due vigili urbani che tentavano di identificarlo.

NOTA DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Questa mattina una pattuglia dei Vigili Urbani nel transitare nei pressi del Supermercato “Maxi Sconto” di via Pietro Capasso, ha fermato un extracomunitario, intento in operazioni di accattonaggio, ed ha tentato di procedere all’identificazione del soggetto. Al rifiuto di quest’ultimo di esibire i documenti, gli agenti hanno tentato di accompagnarlo al Comando di Polizia Municipale, ma hanno subito la violenta reazione del soggetto stesso: un vigile è stato colpito duramente al volto, per un altro è stato necessario il ricovero presso l’Ospedale di via San Leonardo a causa della frattura di una costola.

Nello zaino del soggetto, di età intorno ai 20 anni e residente a Gragnano (NA), sono stati trovati 117 euro in monete, un tablet e due cellulari.

 

Dalla Redazione

Foto Internet

Seguici anche su: