Ai domiciliari un 33enne di Bellizzi

 

Voleva entrare allo stadio e invece è finito ai domiciliari: un 33enne residente a Bellizzi è stato fermto ieri nei pressi dello stadio Arechi dagli agenti di polizia della questura e dai carabinieri della compagnia di Salerno. L'uomo, si apprende da una nota della questura, ha tentato di accedere allo stadio (dove era in programma Salernitana - Catanzaro) con un titolo intestato ad altra persona. Il 33enne, infatti, era stato colpito da un DASPO emesso nei suoi confronti - lo scorso febbraio - dal questore di Frosinone.

L'uomo, non potendo avere quindi accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive, è stato individuato dal personale DIGOS della questura e dai carabinieri, che si trovavano a presidio dei varchi d'ingresso allo stadio: il 33enne stava tentando di entrare appunto con un titolo intestato a terzi. Vistosi scoperto, l'uomo ha tentato di sottrarsi al controllo, strattonando il personale di polizia, che dopo un breve inseguimento è riuscito a bloccarlo, di concerto con i carabinieri. Nel corso della successiva perquisizione personale il 33enne è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di hashish, sottoposta a sequestro. L'uomo è stato quindi condotto ai domiciliari, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: