La decisione del gup Donatella Mancini

 

Diciassette persone (e due società) rinviate a giudizio: questa la decisione del gup presso il tribunale di Salerno Donatella Mancini in merito all'indagine relativa alla presenza di rifiuti sotto la pavimentazione di piazza della Libertà. Lo riporta il quotidiano la Città di Salerno. Secondo le ipotesi investigative sotto la pavimentazione della piazza ci sarebbero circa 3mila metri quadrati di rifiuti speciali, materiale di risultati della demolizione del pastificio Amato, materiale che sarebbe stato autorizzato per l'uso da imprenditori e tecnici come materiale di riempimento del cantiere di Santa Teresa. Inoltre, pietre e rocce del cantiere della piazza - per i quali il comune di Salerno pagava costi di smaltimento - sarebbero finite in discariche illegali. Il processo inizierà a maggio: il comune si è costituito parte civile.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: