La tragedia in un centro di accoglienza immigrati

 

Un bimbo di due anni è rimasto soffocato mentre mangiava una caramella, la pronta reazione dei familiari, ospiti nel centro di accogllienza per gli immigrati sbarcati durante l'operazione Mare Nostrum Villaggio El Pueblo di Capaccio e successivamente dei volontari humanitas di Santa Venere avvertiti dal centralino del 118 di Vallo della Lucania che hanno effettuato le procedure per rianimare il piccolo, hanno permesso l'intervento dell'eliambulanza che ha potuto così trasferire lo sfortunato bambino, verso l'ospedale Santo Bono di Napoli. Al momento le condizioni del piccolo, come riporta il quotidiano Il Mattino, sarebbero ancora gravi.

 

Dalla Redazione

Foto di Ivan Romano

Seguici anche su: