Cerca

Facebook

    

Il sit in degli studenti a Fuorni

 

Un'assemblea pubblica all'esterno della scuola per sensibilizzare le istituzioni sul problema degli allagamenti delle strade del territorio: è quanto hanno messo in atto, lunedì mattina, gli studenti dell'istituto Basilio Focaccia di Salerno, all'esterno delle sedi di Fuorni. Oggetto dell'assemblea e della protesta il verificarsi di allagamenti su via Monticelli, la strada sulla quale insiste la scuola, ogni volta che si verificano precipitazioni piovose. Alle 8 e 30 gli studenti si sono radunati davanti al cancello d'ingresso del nuovo edificio e hanno tenuto un'assemblea pubblica, sensibilizzando l'intera scuola sulla problematica e chiedendo un intervento concreto da parte degli enti preposti. Presenti anche alcuni docenti che hanno approvato la mobilitazione, assicurando massima disponibilità nel risolvere al più presto la situazione. Proprio di recente, in occasione di una abbondante precipitazione piovosa, via Monticelli era stata completamente invasa da fango e detriti, sino all'incrocio con la statale 18: una situazione che non aveva risparmiato neanche i marciapiedi, con gli studenti che hanno dovuto barcamenarsi lungo la strada. Gli studenti hanno inoltre denunciato la mancata manutenzione delle reti fognarie e dei tombini lungo tutta la strada, otturati dal fango e che non permettono il necessario defluire delle acque piovane.

"La situazione è diventata insostenibile, chiediamo da anni sia al Comune che alla Provincia di adoperarsi concretamente con interventi di manutenzione al manto stradale e alle reti fognarie che non riescono a raccogliere le acque piovane - hanno dichiarato in coro gli studenti - le istituzioni sono assenti e il problema si ripete ogni inverno. Abbiamo più volte sollecitato gli enti territoriali, anche tramite l'aiuto della dirigenza, ad intervenire per trovare una soluzione ma non è arrivata ad oggi nessuna risposta". Durante il sit-in, una delegazione di studenti è stata ricevuta dal dirigente scolastico del Focaccia, il professor Renzo Stio, che ha voluto manifestare la propria disponibilità e vicinanza nei confronti degli studenti, promettendo massimo impegno nel risolvere la tanto annosa questionione. La dirigenza tutta si è già attivata per sollecitare Comune e Provincia ad intervenire, nei prossimi giorni il dirigente Stio incontrerà anche l'assessore alla pubblica istruzione e vice sindaco del comune di Salerno Eva Avossa.

 

Dalla Redazione

Foto dalla rete

Seguici anche su: