Cerca

Facebook

    

Denunciati due cittadini originari dell'Est europeo

 

Tentano il furto in un negozio di telefonini in pieno centro ma vengono identificati e denunciati dalla polizia: è accaduto ieri sera in corso Vittorio Emanuele, a Salerno. In seguito ad una segnalazione di furto in un negozio di telefonia gli agenti della questura si sono mossi e poco dopo hanno intercettato, nella zona di via Scaramella, a bordo di un'autovettura, le due persone segnalate, identificandole per un 41enne di nazionalità polacca e un 41enne di nazionalità georgiana. I due sono stati quindi condotti presso la questura e denunciati a piede libero per concorso in tentato furto: il solo 41enne di nazionalitò polacca è stato trattenuto per consentirne l'identificazione certa, mentre il complice è stato rilasciato in quanto provvisto di regolare permesso di soggiorno.

Nel corso di servizi di vigilanza e controllo del territorio, gli agenti della Polizia di Stato hanno deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà: un cittadino georgiano di anni 26 perché non in regola con le norme vigenti sull’immigrazione; un cittadino romeno di anni 36 ed una donna di nazionalità italiana di anni 45, entrambi inosservanti al foglio di via obbligatorio emesso nei loro confronti dal Questore di Salerno con divieto di far ritorno a Salerno per tre anni. L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, estesa anche al territorio provinciale, in particolare nella zona dell’agro nocerino - sarnese, ha consentito ai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Nocera Inferiore di denunciare una donna della Repubblica Dominicana 27enne, residente a Nocera, ritenuta responsabile del reato di favoreggiamento della prostituzione.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: