Il designer è morto a New York. Il cordoglio di Vincenzo De Luca

 

"Ho appreso con profondo dolore della morte a New York di Massimo Vignelli, uno dei massimi esponenti del design e dell'architettura mondiale, un grande italiano. Mi stringo alla cara signora Lella ed ai figli in questo momento. E' stato un onore per me e per la nostra città aver potuto godere della sua amicizia e della sua opera creativa. E' stato un gesto di amore per l'Italia la sua decisione di collaborare con la nostra amministrazione qualche anno fa. Rimane per me indimenticabile l'immagine di grande umanità, di eleganza, di sobrietà personale che lo caratterizzava. Scompare con Massimo Vignelli un grande maestro di cultura e di vita".

Questo il pensiero che il primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca ha espresso in occasione della morte di Massimo Vignelli, il designer che inventò, alcuni anni fa, la "S" di Salerno, da alcuni apprezzata, da altri criticata. Vignelli, malato da tempo, è morto ad 83 anni a New York nella mattina del 27 maggio. Ad annunciarlo, come riferito dall'ANSA, il collega Michael Beirut. Originario di Milano, dove nacque nel 1931, Vignelli si trasferì a New York negli anni Sessanta, iniziando lì la sua carriera, che lo ha portato ad essere uno dei migliori designer italiani nel mondo.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: