Termina a Spoleto la fuga di due 17enni campane

Si conoscono su facebook e, pianificata la fuga, scappano di casa: sono stati giorni di appresione per le famiglie di una ragazza di Battipaglia e di una ragazza di Aversa (provincia di Caserta), rintacciate, dopo la denuncia della loro scomparsa di casa, a Spoleto, provincia di Perugia.


Tutto ha avuto inizio circa tre giorni fa, come riferito dai carabinieri della compagnia di Battipaglia (agli ordini del capitano Giuseppe Costa): le due ragazzine, entrambe 17enni, escono di casa per andare a scuola e fanno perdere le loro tracce. Le famiglie di entrambe, preoccupate, denunciano la loro scomparsa. Immediatamente iniziano le ricerche da parte dei carabinieri, che attraverso l’esame dei tabulati telefonici del cellulare in uso alla ragazza di Battipaglia, hanno evidenziato un numero frequentissimo di contatti, nei momenti precedenti alla scomparsa, con una ragazza di Aversa, anche lei non rientrata a casa dopo le lezioni scolastiche (appunto, l'altra giovane).

Seguendo le labili tracce lasciate dalle ragazze che avevano anche disattivato i telefoni cellulari, i carabinieri sono riusciti ad intercettarle nella zona di Spoleto. Proprio a Spoleto i militari umbri, su indicazione dei colleghi campani, hanno rintracciato le due presso l'abitazione di una loro amica, maggiorenne, che lavora in Umbria. Sono state quindi immediatamente avvisate le famiglie che si sono messe in viaggio alla volta dell'Umbria per riabbracciare le due "fuggitive". Secondo quanto riferito dai militari, pare che le due ragazzine si siano conosciute su facebook ed appiano pianificato la fuga dopo essersi incontrate alla stazione di Napoli.

 

Marco De Simone

Foto di Ivan Romano

Seguici anche su: