L'episodio sulla litoranea di Pontecagnano Faiano

 

Scippa una prostituta - insieme a un complice - portandole via documenti e denaro ma, grazie alla segnalazione di un'altra donna che si trovava nei paraggi, viene quasi subito identificato e fermato: è finito così ai domiciliari un 19enne salernitano, incensurato, fermato appunto in flagranza di reato di furto con strappo.

Il giovane si trovava in macchina, nella notte tra venerdì e sabato, sulla litoranea di Pontecagnano Faiano, insieme ad un coetaneo salernitano: i due - secondo quanto riferito dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Battipaglia, agli ordini del tenente Gianluca Giglio - hanno affiancato una prostituta di nazionalità romena e le hanno strappato violentemente la borsa, contenente documenti e contanti per 185 euro, per poi fuggire in macchina in direzione Salerno. Grazie ad un numero di targa, seppure incompleto, fornito ai carabinieri da un'altra ragazza presente sul posto, gli inquirenti sono riusciti a risalire all'autovettura utilizzata - una Fiat Panda - e agli autori dello scippo.

Uno dei due è stato quindi subito rintracciato e fermato presso la propria abitazione di Salerno mentre il complice, al momento irreperibile, è stato denunciato in stato di libertà. Per il giovane fermato è quindi scattata la misura degli arresti domiciliari, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: