Ha lavorato con il generale Dalla Chiesa

 

Dopo 43 anni di servizio attivo il tenente colonnello Michele De Maio, comandante del reparto operativo del comando provinciale carabinieri di Salerno, lascia il servizio. Nato a Solofra, provincia di Avellino, De Maio ha intrapreso giovanissimo la carriera militare, prestando servizio nella nella Sezione Speciale Antiterroristica del Generale Della Chiesa; nella Sezione Anticrimine; nel R.O.S. (Raggruppamento Operativo Speciale), nel R.O.A.D. (Reparto Operativo Antidroga) nella D.I.A. (Direzione Investigativa Antimafia) e, per ultimo nei Nuclei Investigativi di Napoli e Salerno. Ha conseguito diversi titoli accademici: laurea  in Scienza della Sicurezza presso l’Università di Siena e in Giurisprudenza presso l’Università di Napoli, Master di Diritto Internazionale Umanitario ed è titolato in Analisi Tattica e Strategica. Durante il servizio più volte gli sono stati conferiti elogi ed encomi per il particolare impegno e la provata capacità professionale manifestata nella direzione di indagini nei confronti di pericolose organizzazioni criminali di tipo mafiose e camorristiche. Vanno ricordati, tra gli altri, il titolo di Cavaliere della Repubblica conferitogli dal Presidente della Repubblica in considerazione delle particolari benemerenze acquisite; la medaglia di bronzo conferitagli dall’Ordine della Religione Costantiniana in considerazione dei particolari meriti acquisiti; il Certificato Particolare di Apprezzamento conferitogli dai Servizi Segreti degli Stati Uniti d’America in considerazione dei particolari meriti espressi in occasione di indagini internazionali; la stella d’argento per la pace conferitogli dall’Associazione Nazionale ONLUS per il particolare impegno sociale. Di recente, poche settimane prima del suo congedo, ha inoltre conseguito il grado di tenente colonnello.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: