Operazione dei carabinieri

 

Falsa la targa, falso il libretto di circolazione, falsa la polizza assicurativa e falsa la patente di guida: questo l'esito di un controllo effettuato nella notte tra lunedì e martedì a Battipaglia dai militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia battipagliese, agli ordini del capitano Giuseppe Costa. Ai carabinieri non è sfuggita l’alterazione della targa bulgara e sono ventisette, come riferito dai militari, dall'inizio dell'anno le autovetture intercettate e sequestrate dalla compagnia carabinieri di Battipaglia in quanto munite di targhe contraffatte di paesi esteri, in particolare dell'Est Europa: l'auto intercettata nella notte tra lunedì e martedì aveva una targa appunto bulgara. La conducente era, tra l'altro, una cittadina di nazionalità romena residente a Napoli e già allontanata con il foglio di via obbligatorio dal comune di Battipaglia.

"L’espediente, ormai diffusissimo tra gli stranieri e che prevede l’apposizione di targhe su un’auto che risulta radiata dalla circolazione perché rottamata - si legge in una nota della compagnia carabinieri di Battipaglia - è utilizzato per rendere estremamente difficoltosi gli accertamenti relativi alla regolarità dei pagamenti delle polizze assicurative e della tassa di possesso, mentre rende quasi impossibile risalire all’individuazione del proprietario del mezzo consentendo cosi di sfuggire all’individuazione in caso di infrazioni al codice della strada o della commissione di reati. I carabinieri ritengono che vi sia un’organizzazione che gestisce la commercializzazione delle targhe e dei documenti operante in zona e contano di giungere a stringere il cerchio intorno ai responsabili".

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: