Ieri in prefettura un vertice sulla viabilità con i sindaci di Acerno e Montecorvino Rovella dopo la frana dello scorso febbraio

Un vertice in prefettura, con il dirigente dell’Area V di Protezione Civile Roberto Amantea, l’assessore provinciale ai lavori pubblici Attilio Pierro, il sindaco di Acerno Vito Sansone, il vicesindaco Donatina Di Lascio, l’assessore Salvatore De Nicola e il sindaco di Montecorvino Rovella Egidio Rossomando per decidere interventi da programmare sulla viabilità tra i comuni di Acerno e Montecorvino Rovella, dopo la frana abbattutasi sulla ex strada statale 164 nello scorso febbraio. Ecco di cosa si è discusso nel summit in cui emersa l'urgenza di intervenire sul percorso alternativo attualmente in uso, che ripercorre la strada Maccaronera Pezze attualmente non percorribile dai mezzi pubblici e per tutti i mezzi che superano i 35 quintali. A chiederlo è il sindaco di Acerno Vito Sansone e sulla stessa linea l'assessore provinciale Attilio Pierro che sottolinea “è possibile l’intervento congiunto anche perché la giunta provinciale con a capo il presidente Antonio Iannone, ha disposto il finanziamento della parte di competenza nella seduta di giunta del 6 giugno scorso.” 

Al momento sembra escludersi un intervento di rifacimento quindi, sulla ex strada statale 164 a seguito anche del parere negativo espresso dalla Regione Campania attraverso il Genio Civile di Salerno: “L’interruzione della ex ss164 è dovuta certamente alla riattivazione di un fronte preesistente e quindi al momento non sarebbe opportuno intervenire su una frana ancora attiva. Sarebbe più fruttuoso intervenire più massicciamente sul percorso alternativo ad evitare interventi che, a breve potrebbero rivelarsi poco utili”. “La Regione Campania – si legge nel verbale – potrebbe intervenire nel rispetto della normativa vigente (legge regionale 3/2007) in somma urgente, sulla base degli opportuni provvedimenti amministrativi e tecnici, ad adiuvandum."

Tutti i presenti, anche il comitato Acerno si muove, rappresentato da Serena Petolicchio concordano sul fatto che il futuro dei collegamenti tra Acerno e Montecorvino Rovella passa inevitabilmente dal potenziamento della Maccaronera Pezze, attualmente la migliore alternativa al tratto stradale interrotto dalla frana, soprattutto nell'ipotesi in cui la ex ss 164 risulti essere non riattivabile.

 

Ivan Romano

Foto di Ivan Romano

 

Seguici anche su: