Riprende il servizio metropolitano cittadino

 

Riapre, dopo oltre tre mesi di stop, la metropolitana di Salerno: la prima corsa della seconda (e ci si augura definitiva) fase del servizio di trasporto cittadino ha preso il via con la corsa delle 6 e 53 dalla stazione centrale di Salerno, alla volta dello stadio Arechi. Le fermate sono le stesse della prima fase di apertura della metropolitana, ci sono tuttavia dieci corse in meno (48 contro le 58 della prima fase). L'annuncio della riapertura del servizio era stato dato nelle scorse settimane da parte dell'assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella: in precedenza il comune di Salerno aveva citato in giudizio la regione Campania per i "danni relativi alla chiusura della metropolitana", chiusura che ebbe luogo il 1 aprile. Dopo l'annuncio dell'assessore Vetrella era stato, tra gli altri, l'assessore comunale Luca Cascone ad esprimere la sua opinione: "Ci auguriamo che sia una riapertura definitiva". La polemica era divampata successivamente, con la presentazione dei nuovi orari del servizio, nato dall'accordo tra Regione e Ferrovie dello Stato, orari che prevedono appunto dieci corse in meno.

Nel giorno della riapertura della metro questo il commento, su facebook, del primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca: "Riapre la Metropolitana di Salerno chiusa in modo irresponsabile ed immotivato dal 1 aprile scorso. Riapre senza che i responsabili di questa chiusura abbiano avuto la decenza di dare una spiegazione e scusarsi con le migliaia di persone danneggiate per l'interruzione ingiustificata del servizio. La nostra prossima battaglia, dopo aver ottenuto la ripresa delle corse, sarà per l'adeguamento di un orario che - avendo subito gravi decurtazioni - continua a penalizzare gli studenti ed i lavori pendolari, i cittadini, le attività, specialmente nelle ore mattutine. E continueremo a batterci affinché si realizzino i programmi di prolungamento in direzione dell'aeroporto e dell'università degli studi di Salerno".

 
Marco De Simone
 
Foto Ivan Romano

 

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA METROPOLITANA

Seguici anche su: