Rissa dopo un inseguimento: un arresto e un minore denunciato

 

Testate, calci e pugni ai poliziotti dopo aver forzato il posto di blocco: momenti di concitazioni ieri sera a Nocera Inferiore. Due centauri, a bordo di una motocicletta, non si sono fermati ad un posto di controllo della polizia in via Rea: dopo aver ignorato l'alt e forzato il posto di polizia i due sono quindi fuggiti e da lì è iniziato un inseguimento da parte degli agenti. Vistisi ormai alle corde, i due hanno abbandonato il mezzo all'altezza dello stadio San Francesco e sono fuggiti a piedi.

Tuttavia i poliziotti li hanno quasi subito raggiunti ed è qui che è nata la colluttazione: pur di non farsi fermare i due hanno reagito - come riferito dalla questura di Salerno - colpendo con una testata, con calci e pugni i poliziotti. I due agenti sono riusciti però a bloccarli ed identificarli: entrambi di Nocera Inferiore, si tratta di un 21enne già noto alle forze dell'ordine e di un 16enne. Nel corso delle successive indagini gli agenti hanno scoperto che la motocicletta era stata rubata e il furto era stato denunciato il 16 giugno 2014. Il 21enne è stato quindi tratto in arresto per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e ricettazione mentre il minorenne, per le stesse ipotesi di reato, è stato denunciato a piede libero, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: