Devis Paganelli in mutande protesta contro Ernesto Sica

 

Una storia di mancati pagamenti e di promesse non mantenute, starebbe dietro alla protesta di Devis Paganelli manager dei vip e organizzatore di eventi, che nel 2012 organizzò la finale del concorso nazionale Miss Reginetta d'Italia nel comune dei picentini. La vicenda, che aveva per altro già registrato la denuncia per truffa e insolvenza fraudolenta alla procura di Salerno, dove si esplicitano i mancati pagamenti alla Are srl, la società di Devis Paganelli, da parte del comune di Pontecagnano Faiano, si è colorata con la clamorosa protesta che ha visto lo stesso Paganelli protagonista, prima davanti alla sede del comune, dove ha esposto una serie di sagome, di vip presenti a Pontecagnano durante la finale del concorso di bellezza con la vignetta: "Devis Paganelli ha regolarmente pagato per il mio intervento a Pontecagnano". A seguito dello sgombero pacifico dell'area, ad opera del comando locale di polizia municipale con la motivazione di mancata autorizzazione e relativa denuncia - ammenda per occupazione di suolo pubblico, si è poi concretizzato quanto annunciato durante i giorni scorsi dallo stesso Paganelli, e cioè di protestare in mutande, questa volta nei pressi del comando dei vigili. Anche in questo caso il signor Paganelli è stato raggiunto dai vigili urbani e dallo stesso comandante Altamura che ha prima invitato il contestatore a seguirlo in caserma e poi notificato la seconda denuncia della giornata, per atti contrari alla pubblica decenza

 

Ivan Romano

Foto di Ivan Romano

 

Seguici anche su: