Registrate dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

 

La terra torna a tremare in Cilento, con scosse verificatesi nel golfo di Policastro. Le scosse registrate dai sismografi nel quadrante relativo alla Costa Calabra Occidentale, risultano essere tre e sono state chiaramente avvertite nelle aree costiere di Ispani, San Giovanni a Piro, Santa Marina, Sapri, Torraca e Vibonati, gli epicentri dei tre fenomeni si collocano a poca distanza tra loro, nelle acque antistanti Sapri.

La prima scossa, quella con epicentro più vicino alla costa, è stata registrata alle 6.24 ed è la più significativa delle tre, con una profondità pari a 8.5 km e una magnitudo di 3.9 con coordinate 39.9172°N, 15.5972°E. La seconda scossa invece, delle 7.32 risulta essere la meno intensa con una magnitudo di 2.8 e profondità di 8.5 km e coordinate 39.9092°N, 15.5953°E. Appena dieci secondi dopo, ore 7.42, con epicentro quasi addossato alla precedente, segue una terza scossa, di magnitudo 3.3 e una profondità di 9 km coordinate 39.91°N, 15.5847°E.

Non si registrano danni a persone e cose.

 

Dalla Redazione

Foto Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

Seguici anche su: