In manette un uomo e una donna, già noti alle forze dell'ordine

 

Arrestati grazie alle videocamere di sorveglianza: un uomo e una donna, 43 e 31 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine, sono stati tratti in arresto e condotti in carcere dai carabinieri della compagnia di Eboli, diretti dal capitano Alessandro Cisternino, su ordinanza emesso dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Salerno. I due sono stati fermati per un furto messo in atto in una gioielleria di Colliano alla fine di maggio 2014. Stando a quanto riferito dai militari si tratta di due professionisti del furto con destrezza ai danni di gioiellerie: entrano infatti sempre ben vestiti come normali clienti e chiedono di visionare la merce. A quel punto, la donna distrae il commesso mentre l'uomo infila i gioielli in tasca: così è andata anche a Colliano.

Il proprietario della gioielleria ha quindi avvisato i carabinieri che, giunti sul posto, hanno subito esaminato ed estrapolato i fotogrammi archiviati nel sistema di videosorveglianza dell'esercizio commerciale, diffondendoli a tutti i comandi dell'Arma del territorio nazionale. Sono stati quindi i carabinieri della stazione di Contursi Terme a riconoscere i due autori del furto: erano stati infatti precedentemente fermati per un normale controllo alla circolazione stradale nei pressi dell'uscita autostradale. Così, esaminato il quadro probatorio fornito dai carabinieri, il gip del tribunale di Salerno ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei due per furto aggravato con destrezza.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: