Accordo tra l'azienda, la Regione e le province di Salerno, Avellino e Napoli

 

Sitasud, c'è l'accordo: l'azienda di trasporti ritira i licenziamenti e dal 1 agosto, quindi, non lascerà la Campania: lo riporta la Città di Salerno. Fumata bianca dopo l'incontro tra Sita, regione Campania e le province di Salerno, Avellino e Napoli: trovato l'accordo sia sul nuovo contratto, sia sul pagamento dei debiti pregressi. Di contro, la Sita si impegna quindi a ritirare i licenziamenti (procedura di licenziamento collettivo) relativi ai 439 dipendenti.

"Un risultante importante attraverso il quale - hanno commentato Amedeo D'Alessio della Filt Cgil, Sergio Galdi della Fit Cisl e Franco D'Amato della Uiltrasporti - si scongiurano in primo luogo i licenziamenti. Questo accordo, inoltre, dà anche una positiva risposta agli utenti. Infatti, gli attuali servizi resteranno sostanzialmente invariati. Infine, si è garantita la presenza sul territorio campano di un'impresa privata strutturata e di qualità. Ovviamente continueremo a tenere alta l'attenzione fino a quando non sarà formalmente sottoscritto il nuovo contratto di servizio". Sospiro di sollievo per i lavoratori e per gli utenti del servizio di trasporto: ci sono infatti zone della provincia di Salerno, come i monti Picentini, che senza i collegamenti Sita sarebbero rimaste quasi completamente isolate.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

LEGGI ANCHE:

De Luca sulla vicenda Sita: "Corsa verso l’irresponsabilità"

Trasporti, Vetrella scrive a Sita Sud

Sita Sud, riprende il servizio. Vetrella contro De Luca

Sita Sud, De Luca contro Provincia e Regione

Seguici anche su: