Il sindaco: "Mi scuso per il disguido, frutto di un errore dell'ufficio stampa"

 

E' ormai diventato il caso del giorno: nell'epoca della comunicazione multimediale, immediata, scandita da una frenesia incredibile nella circolazione delle notizie, può succedere che - purtroppo - si possa confondere il decesso di una persona con quello di una persona omonima. Certo c'è poco da scherzare, la cosa è avvenuta davvero e ha, come protagonista, il primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca, che in mattinata, in un post su facebook, aveva espresso cordoglio per la morte dell'architetto Nicola Pagliara: "E' morto l'architetto Nicola Pagliara. Lo ricordiamo con affetto per i profondi legami umani e personali con la nostra comunità e per il contributo originale e creativo alla trasformazione urbanistica del nostro territorio. Esprimiamo ai familiari, ai collaboratori ed ai tanti professionisti che si sono formati alla sua scuola il più affettuoso cordoglio".

Tuttavia, come si è appreso successivamente, non si trattava dell'architetto Nicola Pagliara ma di un suo omonimo, professore di musica. De Luca ha quindi rettificato su facebook successivamente: "Mille scuse all'architetto Nicola Pagliara, ai suoi familiari, amici e collaboratori. Per un inspiegabile disguido di comunicazione il mio ufficio stampa ha diffuso erroneamente la notizia della morte del nostro amatissimo architetto che, invece, è vivo e vegeto con nostra grande felicità. Il defunto Nicola Pagliara è un omonimo al quale naturalmente esprimiamo unitamente ai familiari cordoglio. L'architetto Nicola Pagliara di certo saprà comprendere - con la sua consueta ironia - e perdonare l'errore commesso anche perché simili notizie allungano la vita".

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

 
 
Seguici anche su: