Un 26enne di Fisciano ha costretto il genitore a farsi consegnare dei preziosi

 

Costringe il padre, sotto minaccia di morte, a consegnargli dei preziosi e gli sottrae l'autovettura: è accaduto a Fisciano, nella valle dell'Irno. Un 26enne del posto, che già da alcuni giorni aveva assunto comportamenti aggressivi nei confronti dei familiari allo scopo di farsi consegnare dei soldi, nella serata di ieri si è recato presso l'attività commerciale del padre, 57 anni, costringendolo a seguirlo a casa sotto minaccia di morte.

Il 26enne si è quindi fatto consegnare un telefono cellulare, una catenina in oro e l'autovettura, sulla quale è poi scappato. Il giovane è stato successivamente fermato dai carabinieri che, allertati, avevano disposto diversi posti di blocco nella zona, facendo scattare le ricerche del caso. Il 26enne, celibe, operaio del posto, tossicodipendente, è stato quindi tratto in arresto per rapina e condotto presso il carcere di Salerno, a disposizione del'autorità giudiziaria. La refurtiva è stata recuperata.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: