Interventi della guardia costiera nelle acque di Salerno e provincia

Diciotto persone a bordo di canoe e natanti salvate dal mare mosso e dal forte vento: questo il bilancio di una domenica alquanto movimentata nelle acque di Salerno e provincia, con la guardia costiera che è stata impegnata nel salvataggio di numerosi diportisti, come riferito dal quotidiano la Città di Salerno. A Salerno l'allarme è scattato intorno alle 15, quando il personale della sala operativa - che stava monitorando con un binocolo i natanti in mare - ha notato che una barca di sei metri, con otto persone a bordo, si era capovolta nei pressi di Santa Teresa. I passeggeri sono stati recuperati da altri diportisti mentre la guardia costiera aveva inviato un gommone per verificare le loro condizioni e scortare i natanti al molo Masuccio Salernitano. Nella zona di Pontecagnano, invece, un'imbarcazione a vela di sei metri è rimasta con una cima impigliata nell'elica e non riusciva a ripartire: due le persone a bordo soccorse dai militari. Nel Cilento invece, a Punta Licosa, una barca di 16 metri con a bordo 8 persone - di cui 2 bambini - è rimasta incagliata. Per riportare a terra i diportisti è stato necessario l’ausilio del personale dell’Ufficio circondariale marittimo di Agropoli, per un’operazione di trasbordo dei passeggeri e recupero dell’imbarcazione durata per oltre quattro ore.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: