Boato in pieno centro a Pontecagnano Faiano

 

Un boato nel pomeriggio ha scosso la tranquillità di Pontecagnano Faiano: un furgone che portava prodotti caseari ha improvvisamente preso fuoco a causa di un corto circuito ed è esploso, finendo in fiamme. Il tutto è accaduto intorno alle 15 e 20 in corso Umberto, alle porte della città. Fortunatamente non ci sono stati feriti, danneggiato un palo dell'illuminazione pubblica (completamente annerito) e il manto stradale, oltre ovviamente al furgone.

Sul posto si sono prontamente recati i vigili del fuoco del comando provinciale di Salerno e gli uomini della polizia municipale di Pontecagnano Faiano, agli ordini del comandante Antonio Altamura. I caschi rossi hanno spento quasi subito le fiamme, evitando che queste potessero propagarsi, mentre i vigili urbani hanno chiuso al traffico il tratto di strada statale interessato, facendo defluire il traffico proveniente da Sud verso Faiano e il traffico proveniente da Nord verso il mare. Il passaggio è stato consentito solamente agli autobus e ai mezzi pesanti. 

Il comandante della polizia municipale Antonio Altamura ha illustrato la dinamica di quanto accaduto: il conducente del furgone (che trasportava prodotti caseari) si è accorto della puzza di bruciato che proveniva dal mezzo. Si è quindi fermato ed e sceso dal furgone, che e esploso per poi prendere fuoco. Da li e scattato l'allarme, con l'arrivo dei caschi rossi e della polizia municipale. Gli operanti sono per fortuna riusciti a salvare il carico, trasferendolo su un altro furgone frigo giunto successivamente. Pare che le fiamme siano state generate da un corto circuito verificatosi nel vano frigo del mezzo. La situazione è tornata alla normalità dopo circa un'ora inevitabile il capannello di curiosi nei pressi del luogo del boato.

 

Dalla Redazione

Foto Rodolfo Iannone e Ivan Romano

 

Seguici anche su: