In manette un 24enne di Nocera Inferiore

 

I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sarno, nella giornata di ieri, hanno scoperto e sequestrato una piantagione di marijuana coltivata in un appezzamento di terreno in periferia della città ed hanno arrestato un giovane di Nocera Inferiore ritenuto artefice della coltivazione.

Da alcuni giorni gli Agenti del locale Commissariato stavano indagando su possibili attività illecite legate allo spaccio della droga osservate presso un appezzamento di terreno accessibile tramite un sentiero sterrato in Via Vasca a Sarno.

All’interno di tale terreno agricolo i poliziotti avevano già accertato la presenza di diverse piante di marijuana, coltivate, curate ed in fase di infiorescenza ed avevano, di conseguenza, tenuto sotto controllo la zona individuando almeno una persona coinvolta nella coltivazione, notata giungere sul posto diverse volte a bordo di un’autovettura.

Nella giornata di ieri, nel corso di un mirato servizio di appostamento con alcuni agenti dislocati all’interno dell’appezzamento di terreno ed altri a maggiore distanza su Via Vasca, l’artefice della coltivazione illecita è caduto nella trappola ed è stato bloccato dai poliziotti mentre, in possesso di una tanica di plastica piena d’acqua ed una busta contenente concime, dopo aver percorso a piedi la strada sterrata aveva iniziato ad innaffiare le piante di marijuana.

Il giovane è stato identificato per un 24enne nato e residente a Nocera Inferiore. La perquisizione personale e dell’autovettura ha consentito ai poliziotti di trovare e sequestrare altre tre taniche, un secchio di plastica e la somma di 21 Euro. Gli agenti hanno poi provveduto a sradicare e sequestrare le quattro piante di marijuana.

Nel corso della successiva perquisizione presso l’abitazione del 24enne gli agenti hanno trovato e sequestrato un portafoglio che conteneva semi di marijuana e la somma di 380,00 Euro, probabile provento dell’illecita attività.

Il giovane è stato, pertanto, arrestato per violazione dell’articolo 73 del DPR 309/1990 (produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope) ed è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la detenzione domiciliare in attesa del rito direttissimo che avverrà in data odierna.

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 
Seguici anche su: