Sospeso lo stato di agitazione, sospesa la procedura di mobilità dopo un vertice in Regione. Vetrella risponde a De Luca

Sospiro di sollievo per utenti, cittadini e pendolari: la Sita Sud riprenderà il servizio. E' quanto è stato deciso al termine di una riunione alla quale hanno preso parte, in Regione, i vertici dell'azienda di trasporti, esponenti dell'assessorato regionale ai trasporti e le sigle sindacali. Lunedì prossimo, intanto, è atteso un nuovo vertice in Regione, intanto però la protesta è stata sospesa. In precedenza un coro di voci si era levato contro la sospensione del servizio di trasporto, giunta dopo la decisione dell'azienda (che aveva riscontrato problemi nella gestione del servizio con regione Campania, provincia di Napoli, provincia di Avellino e provincia di Salerno) di mettere in mobilità i suoi dipendenti in vista di un ipotetico "addio" al servizio sul territorio regionale (la procedura di mobilità è stata sospesa).

VETRELLA REPLICA A DE LUCA - In particolare, il primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca aveva criticato l'operato della regione Campania. Non si è fatta attendere la replica dell'assessore regionale ai trasporti Sergio Vetrella: "E’ offensivo per i cittadini di Salerno essere rappresentati da un sindaco che ignora, o finge di ignorare, norme e leggi che i suoi stessi responsabili politici e tecnici conoscono partecipando ai vari tavoli della Regione Campania tra i quali quello del Comitato di indirizzo e monitoraggio del Trasporto Pubblico Locale in base alla legge regionale che regola la materia". Vetrella ha aggiunto: "Il sindaco di Salerno pensi ai propri errori, errori che hanno portato allo stop della metropolitana e all'attuale situazione del Cstp". Questioni in merito alle quali, dal suo canto, il primo cittadino aveva sempre tirato in ballo proprio la regione Campania. In ogni caso, una mezza buona notizia arriva per gli utenti e i lavoratori: il servizio al momento riprende, ci si augura vada avanti senza più interruzioni.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

Sita Sud, De Luca contro Provincia e Regione

Seguici anche su: