Pisani rivolge messaggi di amicizia a Ciotti dopo le minacce della mafia

 

Il comune di Pollica, ferito per l'assassinio del suo sindaco pescatore Angelo Vassallo, si espresso con parole di solidarietà, attraverso il suo attuale primo cittadino, Stefano Pisani, nei confronti di don Luigi Ciotti, a seguito delle minacce ricevuto dal padre di Libera da parte del boss Totò Riina. ”Il modo migliore per proteggere Don Ciotti è non lasciarlo solo, impegnarci di più e tutti continuando a costruire percorsi di giustizia sociale, di legalità e corresponsabilità civile. Siamo sicuri che le parole di Riina non intimidiranno l’azione di Libera e l’impegno di don Luigi. Pollica è con voi, lo gridiamo forte per rinnovare la nostra amicizia e solidarietà”. Queste le parole del primo cittadino di Pollica Acciaroli, Stefano Pisani, vicino a Ciotti, sia per la lotta alle illegalità e alle mafie che accomuna la cittadina del parco dopo l'omicidio Vassallo a Don Luigi e anche perchè lo stesso Ciotti è cittadino onorario del comune del Cilento.

 

 

Dalla Redazione

Foto Ivan Romano

 

Seguici anche su: