L'arresto ad opera dei carabinieri

 

Era latitante dallo scorso agosto ed è stato fermato a bordo di un treno proveniente dal Nord Italia, nei pressi della stazione di Salerno: un 49enne, già noto alle forze dell'ordine, residente a Casal di Principe e legato al clan dei casalesi, è stato tratto in arresto dai carabinieri del comando provinciale di Caserta. L'uomo, come riferito dai militari, era stato destinatario, lo scorso 24 luglio, di un'ordinanza del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per il reato di estorsione in concorso con altre tre persone. Era stato quindi scarcerato l'11 agosto su decisione del tribunale del riesame. Il giorno seguente, sulla base del fondato pericolo della reiterazione dei reati imputati, fu emessa una nuova ordinanza cautelare in carcere dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Santa Maria Capua Vetere e da allora il 49enne ha iniziato la sua latitanza conclusasi però nella notte nei pressi della stazione ferroviaria di Salerno. L’uomo è stato bloccato a bordo di un treno proveniente dal nord Italia. Il 49enne, riferiscono i carabinieri, affiliato al clan dei casalesi, ha da sempre fornito la sua collaborazione al sodalizio criminale occupandosi quasi prevalentemente della delicata questione dello smaltimento e stoccaggio dei rifiuti.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

Seguici anche su: