Un viaggio alla riscoperta delle tradizioni artigianali sapori del territorio

 

 

 

Dal primo DegustArte Salerno al ed ha allargato il suo raggio di azione spettacolo ed enogastronomia.

DegustArte Salerno 2017 mira a far coinvolti, Salerno e le sue eccellenze.

Un percorso "netto" dal forte impatto socio caratteristico e dei sapori di una volta. Filo conduttore costante, il connubio stretto fra l'inventiva dei Maestri, da recu rivitalizzare, e il gusto della provincia eccellente.

Un'opportunità unica per rinsaldare i legami con l'identità del passato, "declinata" in tutte le forme possibili: il piatto tipico, i metodi antichi performance artistica tradizionale.

Nei suggestivi spazi del complesso medievale del della città, simbolo culturale dell'intera provincia l'incantevole e elegante scenario offerto dal Castello che si staglia sul Golfo potrà fungere da raffinata cornice pe suggestivo, e carico di storia e significato.

Dal primo DegustArte Salerno al Birra in BRocca, la Mission di Mestieri e Sapori si è raffinata ed ha allargato il suo raggio di azione, creando una bella sinergia fra arte, artigianato, mira a far riscoprire ai salernitani ed a tutti coloro , Salerno e le sue eccellenze.

Alla riscoperta delle tradizioni artigianali, artistiche ed architettoniche "netto" dal forte impatto socio-culturale alla riscoperta dell'artigianato caratteristico e dei sapori di una volta.

Filo conduttore costante, il connubio stretto fra l'inventiva dei Maestri, da recu rivitalizzare, e il gusto della provincia eccellente. Un'opportunità unica per rinsaldare i legami con l'identità del passato, "declinata" in tutte le forme possibili: il piatto tipico, i metodi antichi al servizio della manualità, la artistica tradizionale.

Nei suggestivi spazi del complesso medievale del Castello Arechi, " roccaforte storica della città, simbolo culturale dell'intera provincia. L'incantevole e elegante scenario offerto dal Castello che si staglia sul Golfo di potrà fungere da raffinata cornice per il DegustArte 2017, un luogo infinitamente suggestivo, e carico di storia e significato.

La Mission di Mestieri e Sapori si è raffinata creando una bella sinergia fra arte, artigianato, coloro che verranno ed architettoniche e dei culturale alla riscoperta dell'artigianato Filo conduttore costante, il connubio stretto fra l'inventiva dei Maestri, da recuperare e un'opportunità unica per rinsaldare i legami con l'identità del passato, "declinata" in tutte al servizio della manualità, la roccaforte storica l'incantevole e elegante scenario offerto dal Castello che si staglia sul Golfo di Salerno, infinitamente
L’antica Rocca si trasformerà in un animato e colorato teatro a cielo aperto dove si incontreranno acrobati, giocolieri, musici, dove sarà possibile assistere a laboratori d'arte , d'artigianato e gastronomici, degustare i piatti tipici della nostra tradizione accompagnati da musica popolare, esilaranti spettacoli e raffinate performance dell’arte di strada.

Come Lungo il percorso che dalle falde del Castello porta alla Corte delle Armi, in appositi stand, predisporremo angoli "di nicchia" che custodiscono e riassumono il "bello salernitano": I Maestri Artigiani esporranno le loro creazioni uniche e appronteranno mini-tutorial dal vivo sulla manualità, gli strumenti e le antiche metodologie di lavoro. Nella Corte delle Armi gli Chef cucineranno nel rispetto della tradizione e terranno laboratori dimostrativi destinati agli amanti della cucina tipica.

Sul palco al centro della Corte artisti popolari allieteranno grandi e piccini con le loro performance. I produttori illustreranno vetrine eno-gastronomiche d'eccellenza, "raccontando" la filiera corta del percorso di produzione; gli artisti di strada riproporranno la giocoleria "classica", intrattenendo grandi e piccoli con esibizioni di equilibrismo, giochi col fuoco, prestidigitazione, illusionismo; attori e teatranti ricostruiranno e interpreteranno scene d'epoca, immergendo il pubblico in "anacronistiche suggestioni".

Durata: due giorni, sabato e domenica dalle 18:00 alle 24:00 (16 e 17 Settembre 2017).

 

Comunicato Stampa DegusArte Salerno

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: