Il programma della XVIII edizione

 

 

 

Sarà la Prevenzione il tema della XVIII edizione de Le Giornate della Scuola Medica Salernitana, evento ideato e organizzato dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Salerno. Il filo conduttore sarà evidente nella giornata dedicata ai Premi e al Giuramento di Ippocrate, venerdì 20 ottobre, come in quella dedicata alle nuove scoperte della Scienza e della Medicina, sabato 21 ottobre.

Venerdì 20 ottobre, alle 15,30, nell’Aula Magna Vincenzo Buonocore dell’Università di Salerno a Fisciano, avrà luogo la Cerimonia di Consegna dei Premi Internazionali Scuola Medica Salernitana 2017.

La Cerimonia, introdotta dal Presidente dell’Ordine Giovanni D’Angelo e dal Rettore dell’Università Aurelio Tommasetti, vedrà la consegna di cinque Premi alla Carriera e Medico dell’Anno, consegnati dai Consiglieri dell’Ordine e dai vertici della Sanità Campana, proseguirà quindi con il Giuramento dei Neolaureati in Medicina e Odontoiatria.

I saluti saranno del Presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora, del Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, del Sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante, del Sindaco di Fisciano Vincenzo Sessa, del Direttore del Dipartimento di Medicina dell’Università Mario Capunzo, del Direttore Generale dell’Azienda Universitaria Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona Nicola Cantone, del Direttore Generale dell’Asl Antonio Giordano, del Procuratore Aggiunto presso il Tribunale di Salerno Luca Masini, del Vicario Generale della Diocesi di Salerno, Campagna, Acerno Don Biagio Napolitano. E’ stato invitato il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Sabato 21 ottobre, alle 9, al Grand Hotel Salerno, si terrà il Simposio Internazionale sul tema: “La prevenzione di precisione: dai Big Data, alla salute individuale”. L’argomento è di grandissima attualità.

Il Simposio riunisce un gruppo di esperti di livello mondiale in vari campi tra loro strettamente correlati; genomica, epidemiologia, microbiochimica, informatica biomedica, medicina preventiva, politica sanitaria ed etica medica, che forniranno ai partecipanti un’ampia visione delle promesse e dei potenziali importanti problemi derivanti dall’impiego dei “Big Data” nella prevenzione di precisione, attraverso analisi e riflessioni prospettiche sul ruolo della Prevenzione e sulle modalità future di attuazione.

 

Comunicato Stampa Ordine dei Medici

Foto Ufficio Stampa

Seguici anche su: