Cerca

Facebook

    

Si è tenuta a Salerno l'ottava Festa dei Popoli

Si è svolta a piazza della Concordia la ottava edizione della Festa dei Popoli, manifestazione dedicata all'integrazione delle comunità internazionali che abitano e vivono il territorio salernitano quest'anno denominato "Popoli in passarella". All'evento, divenuto ormai un appuntamento fisso della primavera-estate, hanno partecipato diverse associazioni e comunità "straniere" che hanno esibito ai tanti salernitani accorsi, canti, musiche, tradizioni culinarie e vestiti tradizionali delle diverse culture provenienti da tutto il mondo e riunite in armonia grazie all'intenso lavoro dei laici saveriani. Oltre alla presenza stabile di comunità europee come quella polacca, romena, georgiana, ucraina, moldava e quelle asiatiche delle filippine, quest'anno si sono aggiunte nuove presenze provenienti dall'area del Magreb, ma anche latino amerinde, con la presenza di una rappresentanza venezuelana e peruviana. Tra le novità dell'edizione 2016, c'è stata la presenza di alcuni esponenti della comunità indiana e del Bangladesh ma anche ragazzi giunti in Italia ed ospitati in diversi centri di accoglienza, provenienti da Nigeria, Mali, Ghana, Costa d'Avorio. Di grande emozione come sempre, è stato il momento di preghiera in cui si sono mescolate fedi di diversa cultura, una grande occasione di comunione e integrazione proprio nel giorno in cui papa Francesco dedicava all'umanità una frase rivolta alla tragedia delle migrazioni: "Dio è nel migrante che molti vorrebbero tenere lontano". Da quel mondo che vorremmo, fatto di colori diversi, lingue, tradizioni, sorrisi, di sicuro ieri, nella piazza della Concordia, si è rinnovato il più necessario tra gli appuntamenti che Salerno, sa dare alla sua gente.

Ivan Romano

Foto Teresa Biancorrosso e Ivan Romano

Seguici anche su: