La 47esima edizione del Giffoni Film Festival

 

 

 

Roma, 6 Luglio 2017 - La magia sta per avere inizio per i 4.600 giurati provenienti da 52 Paesi: saranno loro gli indiscussi protagonisti della 47a edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 14 al 22 luglio. A presentare questa mattina alla Casa del Cinema di Roma l’edizione 2017 l’ideatore e direttore Claudio Gubitosi insieme al team artistico Antonia Grimaldi, Luca Apolito, Gianvincenzo Nastasi e Manlio Castagna, ilCEOdi Giffoni Innovation Hub Luca Tesauro, il presidente del Giffoni Experience Piero Rinaldi, il Sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano, il Direttore Generale per il Cinema del MiBACT Nicola Borrelli e il Presidente della Regione Campania l’on. Vincenzo De Luca.

“Un evento straordinario - ha esordito, orgoglioso del progetto, il Presidente della Regione Campania on. Vincenzo De Luca - "Giffoni è un'esperienza di cambiamento che ha la capacita di indagare la nuova condizione giovanile di oggi. Qui si affrontano i rapporti intergenerazionali, si discute sui diritti umani fondamentali, ci si apre alla diversità, si analizzano le piaghe di disumanizzazione come il bullismo e l'abbandono scolastico. Tutti temi che alla Regione Campania premono molto, insieme alla formazione e al lavoro. L'idea della Multimedia Valley, avuta da Claudio sedici anni fa e di cui il 13 luglio inaugureremo il primo lotto, va proprio in questa direzione: creare nuove occasioni di formazione e nuove possibilità di lavoro per i nostri giovani contro ogni forma di alienazione. Giffoni non è più soltanto un Festival, genera un risvolto economico importante, e per questo la Regione conferma e rafforza il suo impegno. Rigore, organizzazione e creatività: da Giffoni con grande sobrietà arriva un bel messaggio all'Italia intera, un Paese ancora troppo ripiegato su se stesso. Giffoni è la costruzione di qualcosa che non c'era, il modello di Sud che tutti vogliamo”.

“Ci avviamo ai cinquanta anni di storia di Giffoni - ha ricordato il direttore Claudio Gubitosiall’inizio eravamo solo un Festival ma, con continuità e ostinazione, ci siamo trasformati in una realtà attiva tutto l’anno. Un enorme cantiere che richiede tanto impegno e non si ferma di certo ai soli giorni dell’evento. Intanto per questa 47esima edizione i numeri sono impressionanti: 175 opere, di cui 101 in concorso, 6 anteprime e 6 eventi speciali proposti in collaborazione con le più importanti major, produzioni e distribuzioni italiane, 20 laboratori didattici e creativi, oltre 30 spettacoli e più di 200 eventi gratuiti tra laboratori, teatro per bambini, giocolieri, artisti di strada, ballerini, circensi e burattini in 10 location diverse tra piazze e strade di Giffoni Valle Piana, 15 incontri dedicati all’innovazione digitale, 5 Meet the Stars riservati a 5.000 fan non in giuria. Tra gli oltre 50 talent italiani e internazionali, molti dei quali impegnati nella speciale sezione Masterclass realizzata in collaborazione con BadTaste.it, i giffoners potranno incontrare e confrontarsi con autori, registi, cantanti, interpreti acclamati e nuove rivelazioni, tutti espressione delle eccellenze del panorama artistico internazionale. Il pubblico atteso è di 250-270mila persone: tutti pronti a calarsi nella magia di Giffoni”. Non è un caso che il tema scelto per il 2017 sia proprio Into the magic.

IL TEMA – INTO THE MAGIC

C’è bisogno di magia, sempre di più: forse è questo il motivo per cui l’imponente community di Giffoni Experience ha scelto il tema INTO THE MAGIC. Into the magic è l’urlo felice di chi vuole tuffarsi nell’esperienza Giffoni, da tantissimi ragazzi definita, appunto, “Magica”. Magica per gli incontri che cortocircuitano generazioni e terre distanti. Magica per le storie cinematografiche che propone da sempre e che illuminano mondi altrimenti invisibili, sconosciuti. Magica per le strade e le piazze del paese che entrano in fibrillazione con spettacoli, risate, colori ed emozioni esorbitanti. Magica perché è un’esperienza capace di ripetersi ogni anno così simile a se stessa e così indicibilmente diversa.

LA GIURIA E LE T-SHIRT FIRMATE ORIGINAL MARINES

Migliaia i ragazziche hanno fatto richiesta per entrare a far parte della giuria più ambita al mondo. Sono 4.600 i giurati di questa edizione, provenienti da 52 Paesi, suddivisi per fasce d'età: Elements +3 (dai 3 ai 5 anni), Elements +6 (dai 6 ai 9 anni), Elements +10 (da 10 ai 12 anni), Generator +13 (dai 13 ai 16 anni), Generator +16 (dai 16 ai 17 anni), Generator +18 (18 anni in su), Gex Doc (sezione dedicata a docenti e filmgoers) e Parental Control - Destinazione Italia (rivolta a tutta la famiglia).Anche quest’anno è Original Marines, il brand di abbigliamento campano sponsor del Festival, a realizzare le colorate t-shirt dei ragazzi, caratterizzate da una grafica “magica”, rivisitazione in chiave giovanile del tema dell’edizione 2017, ideata da Doriana Giannattasio, artista e illustratrice di Giffoni Valle Piana, “cresciuta” al Festival e con cui ha collaborato per anni. Arancione, rosso, giallo, verde e blu tra i colori utilizzati per le maglie ufficiali dei giurati, rigorosamente firmate Original Marines.


LE SEZIONI E I FILM IN CONCORSO 

Dalle atrocità della guerra alla complessità dei primi amori, passando per l’ostinazione e la voglia di realizzare un sogno, affermando il proprio “io” nel passaggio dall’infanzia all’età adulta: sono solo alcuni dei temi affrontanti dalle storie in concorso. Sono 101 i titoli tra lungometraggi, cortometraggi e documentari - selezionati tra oltre 4500 opere ricevute in preselezione - proposti nelle otto sezioni competitive e pronti a contendersi i Gryphon Award.

ELEMENTS +3

I piccoli spettatori di questa sezione scopriranno, probabilmente per la prima volta, la magia del cinema. Toccherà alla giuria più giovane del Festival valutare ben 20 cortometraggi in competizione provenienti da ogni angolo del mondo:si parte dall’Italia rappresentata da Paolo Gaudio con il suo LOONEY FOODZ! (Italia, 2017), si continua poi con THE CLOUD AND THE WHALE (Russia, 2016) di Alyona Tomilova, CORKY (Usa, 2017) di Ty Primosch, DARK, DARK WOODS (Danimarca, 2017) di Emile Gignoux, DRAGON TROUBLES (Bulgaria, 2016) di Kalina Vutova, EASYGOING TEDDY (Croazia, 2017) di Tomislav Gregl, ETHNOPHOBIA (Grecia/Albania, 2017) di Joan Zhonga, GENO (Georgia, 2017) di Dato Kiknavelidze, HEDGEHOG’S HOME (Canada, 2016) di Eva Cvijanovic, KOYAA - NAUGHTY TOY CAR (Slovenia, 2017) di Kolja Saksida, NEW TOY (Brasile, 2017) di Rogerio Boechat, OUR WONDERFUL NATURE - THE COMMON CHAMELEON (Germania, 2016) di Tomer Eshed, THE PENGUIN (Francia, 2016) di Pascale Hecquet, THE POCKET MAN (Francia, 2016) di Ana Chubinidze, IL RE DEL MERCATO (Svizzera, 2017) di Joel Fioroni, SABAKU (Olanda, 2016) di Marlies van der Wel, THE SLED (Russia, 2016) di Olesya Shchukina, TOINE (Francia, 2016) di Aymeric Hays-Narbonne, TWO TRAMS (Russia, 2016) di Svetlana Andrianova, THE UNICORN (Francia, 2016) di Rémi Durin.Tre, invece, saranno i lungometraggi fuori concorso. I giurati della sezione Elements +3 osserveranno, con candore e spontaneità, le opere proposte provenienti da Norvegia e Germania. Si inizia con l’acclamato regista Arne Lindtner-Næss e il suo CASPER AND EMMA: GO HIKING (Norvegia, 2017 – distribuito da Attraction Distribution), dove ​​due adorabili e maliziosi bambini di cinque anni scopriranno il valore dell’amore familiare durante una vacanza estiva. Ci si sposterà in una foresta incantata con IN THE FOREST OF HUCKYBUCKY (Norvegia, 2016 – distribuito da SF Studio) di Rasmus A. Sivertsen che narra come la convivenza nel mondo animale a volte sia difficile. Si resta sempre nel grande mondo animale con RABBIT SCHOOL - GUARDIANS OF THE GOLDEN EGG (Germania, 2017 – distribuito da Sola Media), terzo film del regista Ute von Mϋnchow-Pohl ad essere presentato in concorso nella categoria +3 (l’ultimo nel 2015) con protagonista il simpatico Coniglio Max e la sua alleata Emmy.

ELEMENTS +6

Amicizia, rapporto padri e figli, piccole e grandi sfide che accomunano i percorsi di crescita dall’infanzia all’adolescenza: è questo il filo conduttore della sezione Elements +6. Dopo la presentazione in anteprima del teaser lo scorso anno, entra in concorso EDHEL (Italia, 2016 – prodotto da Vinians Production) del regista italiano Marco Renda, incentrato sulla storia di una bambina nata con una malformazione al padiglione auricolare che fa apparire le sue orecchie “a punta” e che solo grazie all’incontro con il bizzarro bidello Silvano accetterà il suo difetto. Una caccia al tesoro sulla costa del Pacifico è l’avventura che attende i protagonisti di TESOROS (Messico, 2017 – distribuito da Figa Films) di Maria Novaro. Racconta l’amicizia tra una dolce dodicenne e un cavallo ferito WENDY (Germania, 2017– distribuito da Beta Cinema) di Dagmar Seume: i due si sosterranno a vicenda superando paure e difficoltà. Cambio di registro con MASTER SPY (2016, Olanda – distribuito da Incredible Film) di Pieter Van Rijn: Tim, 10 anni, viene catapultato in un mondo di missioni speciali e crimini da risolvere con Simon, una spia ibernata ‘proveniente’ dal 1973. Torna a Giffoni dopo nove anni il regista Nicolas Bary (nel 2008 presentò “Trouble at Timpetill” nella sezione Kidz) con LITTLE SPIROU (2017, Francia Olanda – distribuito da TF1 International): nel film il giovane protagonista, prima di partire per l’accademia che lo preparerà a diventare un “bellboy” professionale, come imposto dai genitori, affronta una piccola avventura per confessare il suo amore alla cara Suzette. Per la prima volta in concorso al Festival anche due opere provenienti dalla lontana Mongolia, di cui una nella sezione Generator +13: qui si tratta di CHILDREN OF GENGHIS (Mongolia, 2017 – distribuito da California Pictures) di Zolbayar Dorj che mostra come una competizione ippica si rivelerà un’agguerrita sfida tra fratelli. La campagna non è mai stata così movimentata come in THE BIG BAD FOX & OTHER TALES (Francia, 2017 – distribuito da StudioCanal) firmato da Benjamin Renner (presente a Giffoni nel 2012 con “Ernest & Celestine” per la sezione Elements +3) e Patrick Imbert. Sei gli short film in gara: STRAWBERRIES (Italia, 2017)di Alessandro Sasha Codaglio, BUI (Islanda, 2016) di Inga Lisa Middleton, LITTERBUGS (Regno Unito, 2016) di Stanley-Ward Peter, ODD IS AN EGG (Norvegia/Portogallo, 2016) di Kristin Ulseth, SWIMMING IN THE DESERT (Usa, 2017) di Alvaro Ron, UNIFORM (Turchia, 2017) di Fırat Onar.

ELEMENTS +10

Grande orgoglio per il Festival è il ritorno di una delle sue ex giurati da regista: in concorso nella categoria Elements +10 QUEEN OF NIENDORF (Germania, 2017 – prodotto da Lupa Film), l’opera prima della giovanissima Joya Thome che solo nel 2003 vestiva la maglietta della sezione Free to Fly e ora dirige una divertente storia che ha come protagonista la piccola Lea e la sua estate piena di peripezie. Amicizia e voglia di superare le difficoltà sono al centro di MOUNTAIN MIRACLE - AN UNEXPECTED FRIENDSHIP (Germania, 2017 – distribuito da Arri Media Int’l) di Tobias Wiemann: una ragazza affetta da asma affronterà la malattia con una forza insperata grazie all’incontro con un nuovo amico. La riscoperta del rapporto madre-figlio e delle proprie origini è, invece, il cuore di CLOUDBOY (Belgio, 2017 – distribuito da LevelK) di Meikeminne Clinckspoor, in cui il protagonista intraprenderà un suggestivo viaggio in Lapponia per conoscere la nuova famiglia della madre. Sempre di rapporti familiari si parla in AT EYE LEVEL (Germania, 2016 – prodotto da Rat Pak Filmproduction) di Joachima Dollhopf ed Evi Goldbrunner: Michi, 11 anni, vive in un centro di accoglienza per bambini fino al giorno in cui incontra il suo vero padre, un nano; il rapporto tra i due creerà non pochi problemi al ragazzo che l’aveva sempre immaginato diversamente. Il nuoto come valvola di sfogo dalle aspettative di due genitori troppo esigenti è al centro di NINA (Slovacchia, 2017 – distribuito da Kaleidoscope), di Juraj Lehotsky che porta sul grande schermo un percorso di affermazione della propria identità tipico dell’adolescenza. Dalle piccole incertezze della pubertà ai drammi della guerra: HERO STEPS (Colombia, 2016 – prodotto da Heroe Films) di Henry Rincon accende i riflettori sull’impavido Eduardo, vittima di un conflitto armato in Colombia. Un ragazzo forte che, nonostante abbia perso una gamba, continua a inseguire il sogno di partecipare al torneo di calcio della scuola. Cambio di genere con ROOM 213 (2017, Svezia – distribuito da Media Luna New Films) di Emelie Lindblom, basato sulla misteriosa morte di una ragazza il cui spirito sembra perseguitare tutti gli ospiti della stanza 213. Otto i corti in concorso per questa sezione, di cui due titoli italiani: RINCOMAN (Italia, 2017) di Marco Di Gerlando e Ludovica Gibelli, ROCKY (Italia, 2017) di Daniele Pini, la cui sceneggiatura è firmata dagli autori Laudia De Angelis, Daniele Pini e Nicola Ingenito, quest’ultimo giurato storico del Festival -, NEW BOY (Regno Unito, 2017) di Norman Tamkivi, HOW TOMMY LEMENCHICK BECAME A GRADE 7 LEGEND (Canada, 2017) di Bastien Alexandre, JUST GO! (Lettonia, 2017) di Pavels Gumennikovs, THE GLASS PEARL (Finlandia, 2017) di Tommi Seitajoki, STAY (Nuova Zelanda, 2017) di Craig Gainsborough-Waring e Luke Thornborough, FOOTSTEPS (Islanda, 2017) di Hannes Thor Arason.

GENERATOR +13

Il consolidamento dei legami familiari e la voglia di realizzare i propri sogni sono le principali tracce nella sezione Generator +13 composta da sette lungometraggi. Vanta un cast stellare WALKING OUT (Usa, 2017 – distribuito da AMP Int’l) dei registi Alex Smith e Andrew Smith: nel film ritroviamo Matt Bomer e il giovane Josh Wiggins (classe 1998) impegnati a mettere in scena il difficile rapporto tra padre e figlio. I due saranno costretti a fare fronte comune per superare pericoli inaspettati, riscoprendo anche il profondo legame che li unisce. L’elaborazione del lutto vista da esperienze e punti di vista diversi distingue THE BACHELORS (Usa, 2017 – distribuito da Fortitude Int’l) di Kurt Voelker, dove ritroviamo l’attore Josh Wiggins insieme a Julie Delpy e al Premio Oscar J.K. Simmons (miglior attore non protagonista per “Whiplash”, film vincitore di 3 statuette nel 2015). STRAWBERRY DAYS (Svezia, 2016 – distribuito da Yellow Affair) di Wiktor Ericsson, invece, racconta l’amore impossibile tra due adolescenti che sembrano appartenere a mondi e ceti sociali diversi. Realizzato dalla nota regista Mira Nair, QUEEN OF KATWE (USA/Uganda, 2016 – distribuito in Italia da Disney Media Distribution) ripercorre la vera storia di Phiona Mutesi, che dalla povertà di una baraccopoli di Katwe, Uganda, e dopo un'infanzia difficile, a soli dieci anni si avvicina al mondo degli scacchi grazie all'incontro con un missionario. La passione e il talento innato la porteranno a rappresentare il suo Paese alle XXXIX Olimpiadi degli scacchi. L’opera, dopo la presentazione al Festival, sarà trasmessa in prima visione esclusiva su Sky Cinema il 23 luglio alle 21.15; nel cast anche il Premio Oscar Lupita Nyong'o. La sceneggiatura di William Wheeler è ispirata al libro “La regina bambina” di Tim Crothers e a un articolo della rivista ESPN. Gli impegni scolastici, i primi batticuori e i rapporti contrastati con i genitori sono il fulcro di GOOD BOY (Russia, 2016 – distribuito da Art Pictures Studio) di Oksana Karas, un concentrato di tutte le piccole ansie adolescenziali, tra gioie e sfide. Torna a incontrare il pubblico di Giffoni la regista Vibeke Idsoe (nel 2003 aveva presentato "Karlsson on the Roof" nella sezione Kidz) con THE LION GIRL (Norvegia/Germania, 2016 – distribuito da TrustNordisk). Protagonista Eva Arctander, una bambina nata nel 1912 completamente ricoperta da peli biondi, persino sul viso: il film segue la sua vita dal 1912 al 1936, raccontando le difficoltà che incontra ad essere accettata e il modo in cui cambia. Altro film in concorso direttamente dalla Mongolia è WHITE BLESSING (Mongolia, 2016 – prodotto da Hulegu Pictures) di Sengedorj Chanchivdorj, ispirato alla storia vera della judoka Sumiya Dorjsuren, seconda classificata alle Olimpiadi di Rio 2016 per la categoria 57 chili.

GENERATOR +16

Ostacoli da superare nella corsa all’età adulta e viaggi on the road ispirati alle celebri traversate in autostop dei mitici anni ’70: mettono a confronto leggerezza e preoccupazioni degli anni più belli i film scelti per i Generator +16. In DO IT RIGHT (Francia, 2017 – distribuito da Films Distribution), per la regia di Chad Chenouga, il sedicenne Nassim viene affidato a una casa famiglia alla morte della madre: per non essere accumunato ai "casi sociali", il ragazzo si inventerà un’altra vita. Un adolescente scomparso torna a casa dopo otto anni ma, svanita la gioia iniziale, si fa avanti il dubbio che si tratti di un impostore: è la trama di THE NEXT SKIN (Spagna/Svizzera, 2016 – prodotto da Corte y Confeccion de Peliculas) di Isaki Lacuesta e Isa Campo che, con i suoi colpi di scena, tiene incollato allo schermo lo spettatore. Tra gli interpreti principali Emma Suarez, la “Julieta” del grande regista Pedro Almodóvar, che ritroviamo anche in “April’s Daughter” in concorso nella sezione Generator +18. Dipinge un divertente e attento spaccato esistenziale HANDSOME DEVIL (Irlanda, 2016 – distribuito da Radiant Films Int’l) di John Butler, conducendoci nelle aule del collegio “Rugby Mad”, dove un sedicenne emarginato stringe un'improbabile amicizia con il suo nuovo compagno di stanza. Nel cast anche Nicholas Galitzine, ospite della 46esima edizione del Giffoni Film Festival per l’anteprima di “New York Academy”. È la descrizione di una storia d’amore poco convenzionale quella messa in scena da THE INLAND ROAD (Nuova Zelanda, 2017 – distribuito da LevelK) di Jackie van Beek: su una strada che attraversa le campagne neozelandesi, un incidente mortale fa sì che si intreccino i destini della sedicenne Tia e di Will, padre di una bambina di quattro anni. Un super cast per WEIRDOS (Canada, 2016 – distribuito da Double Dutch Int’l) di Bruce McDonald in cui ritroviamo Molly Parker, la Jackie Sharp di "House of Cards", e Julia Sarah Stone, già protagonista di "The Year Dolly Parton Was My Mom" presentato in concorso nella sezione Generator +18 nel 2011. La narrazione ci conduce nel 1976: è il fine settimana del Bicentenario americano e il quindicesimo compleanno di Kit; con l'aiuto di Alice, il ragazzo fa l'autostop verso casa della madre artista. Per la prima volta al Festival è presente anche una produzione del Porto Rico: firmato da Arí Maniel Cruz, BEFORE THE ROOSTER CROWS (Porto Rico, 2016 – distribuito da Deluz) è il dramma di un’adolescente divisa tra l’attesa di trasferirsi in America per ritrovare la madre e l’improvvisa ricomparsa del padre naturale dopo anni di carcere. Ancora anni ’70 con LANE 1974 (Usa, 2017 – prodotto da Lane 1974 LLC) di Sj Chiro: la tredicenne Lane vive libera e felice in una bella comune della California insieme alla famiglia, ma le cose si complicano quando la madre decide di iniziare un viaggio in autostop compiendo piccoli furti per sopravvivere.

GENERATOR +18

La complessità dei rapporti umani, con particolare attenzione ai legami familiari, è il percorso introspettivo proposto ai GENERATOR +18. In WE'RE STILL TOGETHER (Canada, 2016 – prodotto da Achromatic Media), per la regia di Jesse Klein, Chris vede in Bobby l’unica speranza per essere accettato e fuggire ai bulli: purtroppo il fascino iniziale dell’uomo sparirà appena il ragazzo si renderà conto della vita autolesionista che conduce. Ispirato ad avvenimenti reali, LITTLE HARBOUR (Slovacchia/Repubblica Ceca, 2017 – distribuito da Loco Films) di Iveta Grofova racconta di Jarka, una ragazzina di 10 anni maltrattata dalla madre, che si ritroverà nel ruolo di balia di due piccoli gemelli abbandonati per le strade di Bratislava. Interpretato interamente in Yiddish, una lingua non utilizzata nel cinema per molti decenni, MENASHE (Usa, 2017 – distribuito da Mongrel Int’l) è firmato da Joshua Z Weinstein: il film segue la vita di uno sfortunato droghiere mentre si sforza di far quadrare il bilancio del negozio e, allo stesso tempo, crescere da solo il figlio Rieven. Con GARDEN LANE (Svezia, 2017) di Olof Spaak ci viene mostrato l’incontro tra Eric e Elen che, dopo aver vissuto insieme da bambini con i loro genitori tossicodipendenti, si ritrovano da adulti ad affrontare un passato condiviso. A proiettare sullo schermo la vita di una timida e problematica studentessa 17enne è CAT SKIN (Regno Unito, 2017 – prodotto da Grasskamp Films) di Daniel Grasskamp: la natura voyeuristica della ragazza sfocerà in un amore intenso e burrascoso con April. È firmato dal regista Philip John ("Downton Abbey") MOON DOGS (Irlanda, 2016 – prodotto da Up Helly AA): protagonisti due fratelli e un viaggio verso Glasgow per raggiungere l’Up Helly Aa, il più grande festival di fuochi d'artificio d'Europa. APRIL’S DAUGHTER (Messico, 2017 – distribuito da MK2 Films) di Michel Franco affronta invece il difficile rapporto tra una madre assente e le sue figlie: la precoce gravidanza di una delle due, Valeria, le costringerà a ritrovarsi e ad affrontare tutti i dissapori irrisolti. Sono in tutto 16 gli short film in gara per i +18, divisi nelle categorie fiction e animazione. Figurano nella prima STAR PEOPLE (Italia, 2016) di Adriano Giotti, BEHIND THE WALL (Qatar/Marocco, 2017) di Karima Zoubir, GIRL AT THE DOOR (Corea, 2017) di Joosung Song, MARE NOSTRUM (Francia, 2017) di Rana Kazkaz e Anas Khalaf, SIMONA & EDEN (Israele, 2017) di Tamar Goren, THE SMOKE (Russia, 2017) di Ivan Plechev, SNATCHED (Francia, 2016) di Emmanuelle Nicot. Rientrano nella seconda categoria invece CONFINED (Italia, 2016) di Nico Bonomolo, FRAMED (Italia, 2017) di Marco Jemolo, AYNY - MY SECOND EYE (Germania, 2016) di Ahmad Saleh, MANED & MANCHO (Iran, 2017) di Shiva Sadegh Asadi, MORNING COWBOY (Spagna, 2017) di Fernando Pomares, THE OGRE (Francia, 2017) di Laurène Braibant, OH MOTHER! (Polonia, 2017) di Paulina Ziolkowska, THE WILD BOAR (Germania/Francia/Ungheria, 2016) di Bella Szederkényi, WINFRIED (Germania, 2016) di Jana Lenhard, Christopher Vogt, Victoria Sandvoß.

 

GEX DOC

Si basano su sette storie vere, narrate in forma di documentario, le opere scelte per GEX DOC. Si parte da THEY CALL US MONSTERS (Usa, 2016 – prodotto da BMP Films) di Ben Lear, ambientato nello Stato della California dove i minorenni, colpevoli di aver commesso crimini gravi, vengono processati come adulti. Svela la guerra in Siria, raccontata attraverso gli occhi dei bambini, BORN IN SYRIA (Spagna, 2016 – distribuito da Java Films) di Hernan Zin: il film segue per un anno le vicende dei piccoli protagonisti, che affrontano un lungo viaggio in mare verso l’Europa, ed è arricchito dalla musica del compositore Gabriel Yared. Con il documentario d’animazione A BASTARD CHILD (Svezia, 2016 – distribuito da Taskovski Films) conosciamo Hervor, nata nel 1909 da una ragazza madre in una Svezia antidemocratica: la bambina viene da subito emarginata da una società retrograda finché, divenuta adulta, si batterà per i diritti dei più deboli. L’opera è stata realizzata dal registaKnutte Wester, nipote della vera protagonista. Ci sono eroi che combattono ogni giorno passando inosservati: è il cuore di EVERYDAYS HEROES (Francia, 2016 – distribuito da TF1 Studio) di Anne-Dauphine Julliand, incentrato sulla lotta alla malattia di coraggiosi bambini affetti da patologie gravi. Una bambina di 3 anni, invece, ci mostra il viaggio in 86 giorni della sua famiglia attraverso diversi Paesi: l’opera è 69 MINUTES OF 86 DAYS (Norvegia, 2017 – distribuito da Taskovski Films) di Egil Haskjold Larsen, in cui scopriamo le impressioni della bambina nella traversata per raggiungere la Svezia e ritrovare la tranquillità dopo la guerra. È un elogio all’amore e all’unità familiare THE OTHER SIDE OF THE WALL (Spagna, 2016 – distribuito da First Hand Films) di Pau Ortiz: Ale e Rocio, due fratelli honduregni immigrati in Messico, dovranno prendersi cura dei piccoli di casa dopo l’arresto della madre. Chiude la sezione HOBBYHORSE REVOLUTION (Finlandia, 2017 – prodotto da Tuffi Films) del regista Selma Vilhunen che, nel 2014, ha ricevuto una candidatura agli Oscar per il corto "Do I Have to Take Care of Everything?".

PARENTAL CONTROL - DESTINAZIONE ITALIA

Una sezione tutta italiana composta dai migliori short film nostrani: PARENTAL CONTROL - DESTINAZIONE ITALIA unirà in sala tutta la famiglia, ergendo a giudici i familiari dei giffoners, dai genitori ai nonni. Sei i cortometraggi proposti: GIONATAN CON LA G (Italia, 2016) di Gianluca Santoni, MATTIA SA VOLARE (Italia, 2016) di Alessandro Porzio, SOTTOTERRA (Italia, 2017) di Mohamed Hossameldin, NON GIOCO PIÙ (Italia, 2017) di Sebastiano Luca Insinga, LETTERA A MIA FIGLIA (Italia, 2017) di Giuseppe Alessio Nuzzo, UOMO IN MARE (Italia, 2016) di Emanuele Palamara.

MY GIFFONI: CORTOMETRAGGI REALIZZATI DA STUDENTI, ASSOCIAZIONI E GIOVANI FILMMAKER

La 47esima edizione ha intanto già i suoi primi vincitori: si tratta delle opere più votate per MY GIFFONI, il concorso nazionale organizzato da Giffoni Experience e dedicato ai prodotti audiovisivi realizzati dagli studenti in collaborazione con gli istituti scolastici o con associazioni culturali. L’iniziativa nasce dalla pluriennale esperienza del GFF nella promozione del cinema per ragazzi e fatto dai ragazzi e si propone proprio come spazio di promozione per i film che gli studenti stessi riescono a creare e a produrre, nonché un modo per comprendere meglio esigenze, speranze e curiosità di bambini e ragazzi. Le opere, suddivise per fasce d’età degli autori - 6-10 anni, 11-13 anni e 14-20 anni - vengono sottoposte al giudizio della community di Giffoni e di una Giuria composta dallo staff specializzato del GFF. Due i premi previsti per ciascuna categoria “al miglior cortometraggio” e “assegnato dal pubblico a casa”. I 6 cortometraggi vincitori saranno proiettati durante il Festival

LE GRANDI ANTEPRIME

IL 14 LUGLIO LA MAGIA DISNEY APRE IL GIFFONI 2017 CON “CARS 3” E “LOU”    

Il leggendario Saetta McQueen è pronto a stupire giurati e giffoners: venerdì 14 luglio CARS 3, il terzo film della franchise di animazione targata Disney.Pixar, sarà presentato durante la giornata inaugurale del Festival. Diretto da Brian Fee (storyboard artist di “Cars” e “Cars 2”) e prodotto da Kevin Reher (“A Bug’s Life – Megaminimondo”, il cortometraggio “La Luna”), CARS 3 sfreccerà nelle sale italiane il prossimo 14 settembre, anche in 3D. Colto alla sprovvista da una nuova generazione di bolidi da corsa, Saetta McQueen è costretto a ritirarsi dallo sport che ama. Per tornare in pista avrà bisogno dell’aiuto di Cruz Ramirez, una giovane auto da corsa con tanta voglia di vincere, e dovrà riscoprire gli insegnamenti del suo compianto mentore Hudson Hornet: il suo percorso sarà pieno di svolte inaspettate. Per dimostrare che il numero 95 possiede ancora la stoffa di un campione, Saetta dovrà gareggiare nella più grande corsa della Piston Cup. Nella versione italiana del film il pilota quattro volte campione del mondo di Formula 1 Sebastian Vettel presta la voce a “Vettel”, il computer di bordo e assistente digitale il cui compito è quello di dare sempre le giuste indicazioni a Cruz Ramirez, la giovane “Tutor” scelta per allenare Saetta. Prima di vedere nuovamente in azione l’auto da corsa più amata da grandi e piccini, gli spettatori assisteranno, al nuovo cortometraggio d’animazione firmato Disney.Pixar LOU. Quando un bullo, ladro di giocattoli, rovina la ricreazione ai bambini del cortile, soltanto una cosa è in grado di ostacolarlo: la scatola degli oggetti smarriti. Diretto da Dave Mullins e prodotto da Dana Murray, LOU arriverà nelle sale il 14 settembre 2017 con il nuovo lungometraggio Disney.Pixar CARS 3.

IL 16 LUGLIO 20TH CENTURY FOX ITALIA PRESENTA “DIARIO DI UNA SCHIAPPA – PORTATEMI A CASA!”

Arriverà nelle sale italiane il 10 agosto, distribuito da 20th Century Fox Italia, ma i giffoners potranno vederlo quasi un mese prima: il 16 luglio sarà presentato in anteprima nazionale DIARIO DI UNA SCHIAPPA - PORTATEMI A CASA! (DIARY OF A WIMPY KID – THE LONG HAUL) il nuovo film basato su una delle più vendute serie di libri di tutti i tempi. “Diario di una schiappa: Portatemi a casa!” è il nono libro della serie firmata da Jeff Kinney e il quarto ad essere trasposto sul grande schermo, cinque anni dopo “Diario di una schiappa 3 - Vita da cani” (Diary of a Wimpy Kid: Dog Days), presentato sempre in anteprima a Giffoni nel 2012. Nel quarto film mentre Greg mette a punto un nuovo piano per liberarsi della sua cattiva fama, la madre Susanorganizza un viaggio per tutta la famiglia, alla volta della casa della bisnonna che sta per festeggiare il 90°compleanno. La gita della famiglia Heffley si trasformerà in un’avventura ambiziosa, esilarante e commovente che ha, a volte, delle conseguenze disastrose. In questo film troviamo nuovamente Kinney come sceneggiatore e produttore esecutivo, insieme allo sceneggiatore/regista David Bowers - che ha già diretto i primi tre adattamenti del franchise - e ai produttori Nina Jacobson e Brad Simpson. Tutto nuovo il cast del film che vede Jason Drucker nei panni di Greg, Alicia Silverstone e Tom Everett Scott interpretano i genitori, Charlie Wright è Rodrick, l’irritante fratello maggiore di Greg, mentre Owen Asztalos veste i panni di Rowley. Per il membro del cast più giovane, Manny, i realizzatori hanno individuato Dylan e Wyatt Walters, due gemelli di 4 anni.

IL 17 LUGLIO LA PREMIERE UNIVERSAL PICTURES DI “CATTIVISSIMO ME 3” CON ARISA, PAOLO RUFFINI E MAX GIUSTI

La più tenera e adorabile banda di malvagi redenti del mondo dell’animazione torna alla Cittadella del Cinema con le sue nuove, esilaranti, missioni impossibili: il 17 luglio sarà presentato in anteprima nazionale CATTIVISSIMO ME 3, il nuovo capitolo delle avventure dell’ex cattivo Gru con la sua Lucy e le loro adorabili bambine (Margo, Edith e Agnes) e, naturalmente, i suoi fedelissimi Minions. Un graditissimo ritorno per i fan degli irresistibili omuncoli gialli, amati da grandi e piccini, che già nel 2010 travolsero con la loro allegria i giffoners in occasione dell’anteprima nazionale del primo film della saga animata, per poi tornare a conquistare il Blue Carpet della Cittadella del Cinema nel 2015 per accompagnare il teaser preview dello spin-off “Minions”. A presentare al GFF l’ultimo capitolo della franchise di grande successo saranno tre talenti che hanno già in passato conquistato il cuore di giurati e pubblico di Giffoni: le “voci” italiane Max Giusti (Gru/Dru), Arisa (Lucy) e Paolo Ruffini (Balthasar Bratt). Con loro scopriremo in anteprima cosa ha in serbo questa volta la squadra: Gru e la sua truppa di irresistibili scagnozzi incontreranno un nuovo personaggio, Dru, il fratello gemello che il protagonista ignorava di avere. Tutti insieme dovranno vedersela con un nuovo super cattivo, Balthazar Bratt, un vecchio bambino prodigio ossessionato dal ruolo che interpretava in una serie degli anni ’80 e che finirà con l’essere il nemico più formidabile che Gru abbia mai dovuto affrontare fino ad oggi.Diretto da Pierre Coffin e Kyle Balda, co-diretto da Eric Guillon e scritto da Cinco Paul e Ken Daurio, il film è prodotto dalla Illumination di Chris Meledandri e Janet Healy, mentre la produzione esecutivaèdi Chris Renaud, ed uscirà nelle sale italiane il 24 agosto 2017 distribuito da Universal Pictures.

IL 18 LUGLIO EAGLE PICTURES PRESENTA “PRIMA DI DOMANI”

Al cinema dal 19 luglio, sarà proiettato in anteprima nazionale il giorno precedente a Giffoni PRIMA DI DOMANI di Ry Russo-Young con Zoey Deutch, Halston Sage e Logan Miller. Tra mistero e tensione, l’intenso e intrigante film porta sul grande schermo l’omonimo best seller di Lauren Oliver, edito nel nostro paese da Edizioni Piemme. Cosa accadrebbe se oggi fosse l’ultimo giorno per il resto della tua vita? Da questa domanda inizia il viaggio di Samantha Kingston detta Sam (Zoey Deutch), l'eroina di questa pellicola dark teen che dovrà rivedere la sua vita perfetta. Ha un ragazzo stupendo, tre amiche fantastiche e con il suo aspetto e la sua popolarità non ha mai prestato molte attenzioni agli altri. Tutto sembra andare per il verso giusto finché, dopo un incidente, è costretta in un loop temporale a rivivere per sempre lo stesso giorno senza riuscire ad andare avanti. La vicenda è ambientata il 12 febbraio, che, al liceo che Sam frequenta, è conosciuto come il Cupid Day. Una storia raccontata da un unico punto di vista, gran parte di essa postmortem, anche se diversi accadimenti temporali sono intenzionalmente tenuti nascosti. "Una cosa che mi ha emozionato di questo film, che si svolge nella particolare età adolescenziale, è che è un momento della vita molto intenso e drammatico – ha spiegato Russo-Young - È un momento in cui le relazioni con i tuoi coetanei possono sembrare fatali, questioni di vita o di morte”

GLI EVENTI FIRMATI WARNER BROS. PICTURES E WARNER BROS. ENTERTAINMENT ITALIA

LE “FRIGHT NIGHTS” E L’ANTEPRIMA INTERNAZIONALE DI “ANNABELLE 2: CREATION” (20 luglio)

Novità assoluta di quest'anno, Giffoni si apre all'horror con la rassegna FRIGHTNIGHTS e, il 20 luglio, la grande anteprima internazionale di ANNABELLE 2: CREATION di David F. Sandberg (2017, 109’). Dal 14 luglio tutte le notti la Sala De Sica ospiterà la rassegna, realizzata in collaborazione con Warner Bros. Pictures, con la proiezione di 7 straordinari film da paura: POLTERGEIST di Gil Kenan (2015, 93’), SHINING - Edizione Speciale di Stanley Kubrick (1980, 146’), L’ESORCISTA - DIRECTOR'S CUT di William Friedkin (1973, 122’), NIGHTMARE di Wes Craven (1984, 91’), IT di Tommy Lee Wallace (1990, 192’), INTERVISTA COL VAMPIRO di Neil Jordan (1994, 123’). Chiude il ciclo, il 20 luglio in Sala Truffaut, l’anteprima internazionale di ANNABELLE 2: CREATIONdi David F. Sandberg (2017, 109’). Diversi anni dopo la tragica morte della loro bambina, un fabbricante di bambole e sua moglie accolgono in casa una suora e alcune ragazze provenienti da un orfanotrofio che è stato chiuso: presto diventano l'obiettivo della bambola posseduta Annabelle. A Giffoni sarà ‘presente’ anche l’inquietante ‘protagonista’ che dà il nome al film.

IL 21 LUGLIO “NOI SIAMO TUTTO” CON L’ASTRO NASCENTE NICK ROBINSON

Sarà la giovanissima promessa del cinema Nick Robinson ad accompagnare l’anteprima italiana di NOI SIAMO TUTTO, il nuovo dramma romantico targato Warner Bros. Pictures, in programma venerdì 21 luglio. Diretto da Stella Meghie e basato sull’omonimo romanzo di Nicola Yoon (edizione italiana Sperling & Kupfer),diventato in pochissimo tempo best-seller, “Noi siamo tutto” è una delicata e apparentemente impossibile storia d’amore. Maddy (Amandla Stenberg) è una diciottenne intelligente e brillante, costretta a vivere isolata in casa propria a causa di una malattia. La sua vita cambia quando un ragazzo di nome Olly (Nick Robinson) diventa il suo vicino di casa. L’amore tra i due sboccia nonostante le difficoltà, perché il sentimento che li lega è così forte da contrastare anche la malattia. Il film sarà nelle sale italiane dal prossimo 21 settembre. A giurati e giffonersdue opportunità: godere in anteprima di uno dei più attesi lungometraggi dell’autunno 2017 e scoprire retroscena e curiosità dell’opera raccontati dal suo protagonista. Rivelazione al Sundance Film Festival del 2013 per la sua interpretazione in “The Kings of Summer”, Nick Robinson, nonostante la sua giovane età, ha già alle spalle una carriera ricca di successi, prestando il volto a personaggi diversi e, a volte, complicati. Dal ricco 18enne con problemi di droga di “Being Charlie” al kolossal “Jurassic World” (2015), l’attore americano vanta un curriculum di tutto rispetto. Acclamato anche sul piccolo schermo, la sua performance nell’amatissima serie drammatica della HBO “Boardwalk Empire” ottiene il plauso di pubblico e critica e consolida il suo status tra i giovani attori più promettenti di Hollywood. È proprio questo successo a valergli un ruolo da protagonista nella serie ABC Family, “Melissa and Joey” (2010). Lo ritroviamo poi in uno scenario post-apocalittico con “La Quinta Onda” (2016), dove viene costretto ad una corsa contro il tempo per la sopravvivenza. Presto tornerà al cinema con “Simon vs. The Homo Sapiens Agenda” (attualmente in produzione).

WIZARD NIGHTS, LE NOTTI MAGICHE DI J. K. ROWLING

In occasione dei 20 anni di Harry Potter, non poteva mancare in questa edizione del Festival il magico mondo di J.K. Rowling che Warner Bros. Entertainment Italia presenta con una serie di attività ed eventi. Si parte con la rassegna WIZARD NIGHTS, dal 13 al 21 luglio alle 21:30 nella sala Lumière, che riporta sul grande schermo la saga di HARRY POTTERe ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLIper un’esperienza di visione unica in 4K Ultra HD™. Il 16 luglio alle 18:15 nella sala Truffaut è la volta dell’incontro Custodiamo la magia del cinema, organizzato dalla divisione Digitale della Major, con due ospiti d’eccezione: gli YouTuber Violetta RocksClaudio di Biagio. La magia continua presso lo stand Warner dedicato a tutto il mondo della Rowling.

GLI EVENTI SPECIALI

IL 13 LUGLIO LA TRILOGIA DE “IL PIANETA DELLE SCIMMIE”

Sei gli EVENTI SPECIALI pronti a meravigliare il pubblico per questa edizione. Il primo appuntamento è fissato per giovedì 13 luglio, quando alla tradizionale maratona si sostituirà l’imperdibile proiezione della trilogia IL PIANETA DELLE SCIMMIE, distribuita dalla 20th Century Fox. Si parte con L’ALBA DEL PIANETA DELLE SCIMMIE (2011) diretto da Rupert Wyatt, per continuare con APES REVOLUTION - IL PIANETE DELLE SCIMMIE (2014), di Matt Reeves (USA, 2014, 130’). A chiudere la proiezione in contemporanea con l’uscita nazionale del nuovo capitolo della saga, THE WAR: IL PIANETA DELLE SCIMMIE. A dirigere il terzo film ritroviamo Matt Reeves. Nel terzo capitolo dell’acclamata saga campione di incassi a livello mondiale, Cesare e le sue scimmie sono costrette a entrare in conflitto contro un esercito di umani guidati da uno spietato Colonnello. Le scimmie subiranno gravi e dolorose perdite che porteranno Cesare a confrontarsi con i suoi istinti più cupi e bestiali e a partire per un viaggio di esplorazione nel tentativo di vendicare la sua razza. Quando il suo cammino di ricerca lo porterà faccia a faccia con il Colonnello, si scatenerà una battaglia epica che determinerà le sorti delle rispettive specie e il futuro del pianeta.

RAINBOW AL 47° GFF CON “MAGGIE & BIANCA FASHION FRIENDS” E “REGAL ACADEMY”

Rainbow, la content company nota in tutto il mondo per le sue produzioni animate e multimediali, anche quest’anno sarà tra i protagonisti del GFF. Sabato 15 luglio verrà proiettato in anteprima uno dei due episodi speciali di MAGGIE & BIANCA FASHION FRIENDS (www.maggieandbianca.com). Nuove avventure attendono le due protagoniste super GO.ZY del live action prodotto da Rainbow in co-produzione con Rai Fiction in onda tutti i giorni su Rai Gulp che sta appassionato i teen di tutta Italia e non solo e che ruota attorno ai mondi della moda e della musica, ambientato nella Milano Fashion Academy una delle scuole di moda più prestigiose a livello internazionale. Reduci dal successo dei due live show che si sono tenuti a Roma lo scorso maggio e dalla pubblicazione del loro primo cd musicale “Come le star”, Maggie, Bianca e gli altri protagonisti del live action sono pronti ad invadere il Giffoni Film Festival con il loro entusiasmo travolgente e tutta l’energia e la grinta che li contraddistinguono. Domenica 16 luglio sarà la volta di REGAL ACADEMY (www.regalacademy.com), la serie animata dai toni molto ironici e divertenti - prodotta da Rainbow in collaborazione con Rai Fiction in onda tutti i giorni su Rai YoYo - che rivisita in chiave moderna le favole classiche più amate di sempre. Per l’occasione, Rainbow presenterà in anteprima il primo episodio dell’attesissima seconda stagione che arriverà presto in tv con tante nuove avventure.

DISNEY CHANNEL PRESENTA “RAPUNZEL”

Andranno in onda ad ottobre su Disney Channel la serie e il Tv Movie con protagonista “Rapunzel”, di cui domenica 16 luglio i giurati Elements potranno godere di un assaggio. RAPUNZEL: LA SERIE e RAPUNZEL PRIMA DEL SÌ sono prodotti da Disney Television Animation; direttore artistico Alan Bodner, creatori e produttori esecutivi Shane Prigmore e Chris Sonnenburg.

IL 18 LUGLIO LAURA ESQUIVEL CON “LOVE, DIVINA”, LA NUOVA TELENOVELA IN ONDA SUL CANALE DE AGOSTINI SUPER!

Martedì 18 luglio sarà Laura Esquivel, cantante e attrice prodigio dalla forza esplosiva a presentare alla platea LOVE, DIVINA, la nuova telenovela per ragazzi di cui è protagonista. Dopo il successo de “Il mondo di Patty - La storia più bella”, l’attrice è pronta a fare nuovamente breccia nel cuore dei giovanissimi telespettatori con un nuovo delizioso personaggio di cui parlerà in esclusiva ai giurati del Giffoni 2017. Amore, segreti, grandi storie di amicizie e tantissima musica gli ingredienti di “Love, Divina” che terrà sicuramente i giovanissimi telespettatori incollati allo schermo. La serie, che ha già debuttato in Argentina, è la prima telenovela per ragazzi di Super! il canale di intrattenimento dedicato a bambini e ragazzi che, in modo divertente e con un linguaggio in linea con il target di riferimento (8-12 anni), li aiuta a scoprire come usare al meglio le proprie qualità e come essere Super in ogni situazione della vita reale. Super! è in onda in chiaro, visibile per tutti, sul Digitale Terrestre dal 18 marzo 2012 al canale 47 e sulla piattaforma SKY al canale 625. I giurati avranno la possibilità di vedere in esclusiva alcune puntate inedite della nuova serie e di conoscere dettagli e particolari di questa nuova avvincente storia direttamente dalla sua protagonista a cui potranno rivolgere domande e curiosità anche sulla sua giovane ma già sfavillante carriera internazionale.

ANIMUNDI PRESENTA “CARTOON ABLE”

Ultimo evento speciale in calendario, giovedì 20 luglio, è la presentazione del progetto CARTOON ABLE: il primo cartone animato accessibile anche a bambini speciali (sordi, non vedenti, ipovedenti e autistici) proposto alla giuria Elements +3. Attraverso le avventure di “Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa” si punta a creare un incontro senza barriere con i ragazzi, impreziosito dalla presenza del testimonial Giuseppe Zeno, attore e volto televisivo campano noto per aver interpretato numerose serie tv.

I TALENT

Sarà JASMINE TRINCA la madrina della giornata di apertura: reduce dalla vittoria del premio come Miglior Attrice Protagonista a Cannes 2017 nella sezione Un Certain Regard e ai Nastri d’Argento 2017 per la straordinaria interpretazione in “Fortunata” di Sergio Castellitto, Jasmine torna a Giffoni a pochi mesi dalla presentazione speciale di "Slam - Tutto per una ragazza" di Andrea Molaioli, realizzata lo scorso marzo in collaborazione con la Universal Pictures.

Sabato 15 spazio al primo ospite internazionale: AMY ADAMS, attrice dai mille volti e dal cuore italiano, tornerà nel Bel Paese per incontrare i giurati Generator e raccontare la sua brillante carriera, ricca di sfide e di successi tra cui cinque nomination agli Oscar (per “Junebug”, “Il dubbio”, “The Fighter”, “The Master”, “American Hustle") e 2 Golden Globe vinti per “American Hustle" e “Big Eyes”.

Un poker d’assi domenica 16 unirà tutte le generazioni di giffoners. A illuminare la Cittadella del Cinema sarà la star hollywoodiana JULIANNE MOORE, insignita del prestigioso Premio Truffaut: musa di registi iconici come Robert Altman, Steven Spielberg, Joel ed Ethan Coen, Paul Thomas Anderson, Gus Van Sant e Todd Haynes, Julianne Moore ripercorrerà con i ragazzi del Giffoni le tappe della sua folgorante carriera, dai primi passi sui palcoscenici di off Broadway al Premio Oscar e il Golden Globe conquistati nel 2015 come migliore attrice protagonista per il film drammatico “Still Alice” di Richard Glatzer e Wash Westmoreland. Attesi lo stesso giorno inoltre gli idoli teen CLARA ALONSO e DIEGO DOMINGUEZ e il genio gourmet di chef ALESSANDRO BORGHESE.

Lunedì 17 luglio largo a LODOVICA COMELLO, poliedrica e talentuosa attrice, conduttrice e cantante, mentre martedì 18 tornerà al Festival MARGHERITA BUY, vincitrice di 7 David di Donatello, 7 Nastri d'Argento, 5 Globi d'oro e 13 Ciak d’oro e recentemente in tv con la terza stagione di “In Treatment” e al cinema in “Piccoli crimini coniugali” di Alex Infascelli. Strizzerà l’occhio ai giffoners più social lo youtuber FAVIJ che, sempre il 18 luglio, incontrerà i giurati Elements.

Mercoledì 19 luglio ‘arriva l’inverno’ a Giffoni con la star di “Game of Thrones” KIT HARINGTON: l’attore britannico, volto di uno dei personaggi chiave della serie cult, racconterà ai giffoners la sua carriera tra teatro, cinema e tv e regalerà sicuramente qualche curiosità sulla settima stagione de “Il Trono di Spade”, a pochi giorni dal debutto in tv. Migliaia i fans già pronti a ‘invadere’ la Cittadella per incontrare uno degli interpreti più iconici della serialità made in USA del decennio. Nello stesso giorno la giuria Generator incontrerà anche CRISTIANA CAPOTONDI, artista che ha saputo esprimere il suo talento tra cinema, tv e radio, attualmente sul set del nuovo film di Marco Tullio Giordana.

È il volto-icona di una delle più rivoluzionarie e amate serie tv degli ultimi anni, uno degli attori televisivi più premiati in assoluto e uno degli interpreti più versatili del cinema statunitense: giovedì 20 luglio si apre all’insegna di BRYAN CRANSTON, attore di culto consacrato dalla magistrale interpretazione in “Breaking Bad”. Premiatissimo per il personaggio di Walter White (tra i principali riconoscimenti 4 Emmy® Awards, un Golden Globe, due Critics' Choice Television Awards, 4 SAG (Screen Actors Guild Awards), Cranston sarà protagonista di una giornata che già si preannuncia memorabile per le migliaia di fan di uno dei più grandi successi televisivi di sempre. Grande riscontro tv anche quello registrato da CAROLINA CRESCENTINI, su Rai 1 ne "I Bastardi di Pizzofalcone" e attesa dai giurati Generator. Volto giovane della fiction italiana, arriva a Giffoni anche PIO STELLACCIO, fattosi apprezzare per le interpretazioni ne “Il clan dei camorristi” e “Il sistema”. 

Nel penultimo giorno di Festival, venerdì 21, AMBRA ANGIOLINI si confronterà con la giuria Generator, pronta ad approfondire con lei le mille forme del suo talento. Un ritorno anche quello di ROCÌO MUÑOZ MORALES, a due anni dalla sua prima volta giffonese. Chiusura, sabato 22 luglio, con MICHELE BRAVI: per il vincitore della settima edizione di X Factor uno speciale incontro con i fan.

GIFFONI MASTERCLASS IN COLLABORAZIONE CON BADTASTE.IT

Un viaggio nella creatività declinata in tutte le sue forme, dalla regia per il grande schermo alla scrittura per le piattaforme digitali, insieme ai più acclamati ed importanti protagonisti dell'universo audiovisivo: è il filo conduttore di Giffoni Masterclass, la sezione speciale di approfondimento del Giffoni Film Festival organizzata anche quest'anno in collaborazione con BadTaste.it e patrocinata dal  Dipartimento Gioventù e Servizio Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nove mattinate di cinema e 22 imperdibili incontri con oltre 25 testimonial d'eccezione, riservati a 120 ragazzi tra i 18 ed i 25 anni, compongono il programma della sezione. Sotto la guida del critico cinematografico Francesco Alò, firma di punta del settore per BadTaste.it e Il Messaggero, i masterclasser analizzeranno nelle mattinate le opere degli ospiti, mentre nel pomeriggio interagiranno con registi, attori e autori per scoprirne il punto di vista nel processo creativo. Alcuni incontri saranno moderati dal giornalista Gianmaria Tammaro (La Stampa, Il Foglio, Best Movie, Wired, GQ, 8 e mezzo).

Si parte venerdì 14 luglio con il mistero di "Sicilian Ghost Story" svelato da ANTONIO PIAZZA, regista e sceneggiatore del film insieme a Fabio Grassadonia. Uscito nelle sale il 18 maggio scorso in contemporanea con la sua presentazione in apertura della Semaine de la critique al Festival di Cannes, il film è ispirato a un fatto realmente accaduto ed è valso ai due autori il premio alla sceneggiatura al Sundance Film Festival 2016.

Cinque le sessioni programmate per sabato 15 luglio: torna ad abbracciare il pubblico di Giffoni MIKA, il pluripremiato cantante con oltre tre milioni di copie vendute solo con il singolo d'esordio “Grace Kelly”. Dopo essersi innamorato dell’energia dei piccoli giurati nella scorsa edizione, l’artista ha scelto di rincontrare i suoi fan, prestando particolare attenzione ai ragazzi della Masterclass, ai quali è indirizzato il suo speciale incontro. Nella stessa giornata ospiti anche lo scrittore PAOLO GIORDANO, già Premio Strega con il bestseller "La solitudine dei numeri primi" (Mondadori) di cui ha firmato anche l'adattamento cinematografico, gli attori FRANCESCO MONTANARI e FRANCESCO APOLLONI, impegnati di recente al cinema con "Ovunque tu sarai" (2017) - di cui Apolloni è anche sceneggiatore - e gli autori Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Francesco Filippini e Giorgio Siravo della MAD ENTERTAINMENT di Luciano Stella, la factory partenopea di cui la 'classe' visionerà alcuni dei più apprezzati lavori animati degli ultimi anni. La giornata si chiude con MONOLITH: LEZIONE DI CINEMA DAL FUMETTO AL FILM a cura del regista IVAN SILVESTRINI e dell’autoreMAURO UZZEO, soggettista dell’omonimo fumetto, edito da Sergio Bonelli, da cui è stata trappa l’opera. Il film, prodotto da Sky Cinema Hd e Lock & Valentine, è una storia che indaga sul nostro rapporto con una tecnologia iperprotettiva, che si sostituisce sempre più a noi nelle nostre scelte.

Domenica 16 luglio FABIO GUAGLIONE e FABIO RESINARO (alias Fabio & Fabio) parleranno del loro esordio esplosivo con il primo lungometraggio "Mine" (2016), thriller psicologico basato sulla storia di un tiratore scelto dei Marines bloccato su una mina antiuomo. Sempre domenica 16 'salirà in cattedra' IGINIO STRAFFI, fondatore e presidente del Gruppo Rainbow, il più grande studio di animazione in Europa affermatosi, sotto la sua guida visionaria, grazie a tanti successi televisivi e cinematografici come l'acclamatissimo "Winx Club" e le nuove produzioni "Regal Academy" e "Maggie & Bianca Fashion Friends".

Lunedì 17 luglio i masterclasser avranno l'occasione di confrontarsi sia con il regista, attore e sceneggiatore ALESSANDRO D'ALATRI e il suo recente "The Startup, accendi il tuo futuro" (2017), incentrato sul giovanissimo ideatore del social network Egomnia, che con MARCO GIALLINI, applaudito interprete delle più brillanti commedie degli ultimi anni ("Tutta colpa di Freud", "Perfetti Sconosciuti" per cui ha vinto il Ciak d'Oro, "Beata ignoranza"). Si cambierà poi registro con LEVANTE, un'icona della musica italiana che sta disegnando i nuovi confini del pop con tre album all'attivo, concerti sold out e un tour estivo con cui attraverserà la penisola nei prossimi mesi. Cresciuta a pane e musica ha costruito una carriera brillante e, in pochi anni, ha fatto innamorare di sé migliaia di fan compresi i giffoners. A chiudere la giornata saranno i popolarissimi THE JACKAL, partiti da YouTube, dove hanno all’attivo ben 50.000.000 di visualizzazioni, e che oggi lavorano per costruire una nuova dimensione di fiction che possa accomunare web e cinema, entertainment e riflessione.

Martedì 18 luglio la Masterclass Giffoni accoglierà CLAUDIO AMENDOLA con la sua seconda prova da regista, "Il permesso - 48 ore fuori", uscito nelle sale nel 2017, a distanza da 4 anni dal suo debutto dietro la macchina da presa con "La mossa del pinguino", giunto dopo una lunghissima carriera attoriale; nella stessa giornata, toccherà anche a CASA SURACE, factory e casa di produzione napoletana che ha dato vita a una vera e propria social community online grazie al successo delle sue pillole video. Spazio anche ai grandi produttori cinematografici: è il caso di PIETRO VALSECCHI che con la Taodue ha dato vita alle serie più amate e seguite della tv italiana, da“Distretto di polizia" a“Ris - Delitti imperfetti” , da Ultimo”a“Borsellino”. Al cinema ha prodotto tutti i film di Checco Zalone e con “Sole a catinelle” (2013) ha battuto il record di incassi per un film italiano (50 milioni di euro).

Ad aprire gli incontri mercoledì 19 luglio sarà il regista ENRICO PAU, reduce dal recente successo de “L’Accabadora”, una figura che, tra mito e storia nella civiltà rurale della Sardegna di un tempo, era portatrice della 'buona morte' come atto caritatevole nei confronti di un malato incurabile. Toccherà al direttore del quotidiano Il Mattino ALESSANDRO BARBANO catturare l’attenzione dei ragazzi sul “Canto notturno di un pastore errante dell’Asia” di Giacomo Leopardi, mentre l’acclamato regista GIOVANNI VERONESI ("Manuale d'amore", "Che ne sarà di noi") parlerà del suo attualissimo film "Non è un paese per giovani" (2017), l'esodo silenzioso dei giovani dall'Italia visto da un regista dotato di sensibilità e di un gusto in grado di rendere con naturalezza il passaggio dall'adolescenza all'età adulta.

Cambio di guardia, giovedì 20 luglio, con EDOARDO DE ANGELIS ("Mozzarella Story", "Perez.") e il suo pluripremiato "Indivisibili": sei David di Donatello, un Nastro d'Argento e sei Ciak d'Oro sono solo alcuni dei riconoscimenti attribuiti al quarto lungometraggio del giovane autore partenopeo. A guadagnarsi l’attenzione dei masterclasser anche le due protagoniste dell’opera MARIANNA e ANGELA FONTANA che incontreranno i ragazzi nel corso della proiezione mattutina dedicata all’opera.

Venerdì 21 luglio la sezione ospiterà GIORGIO COLANGELI, decano del teatro italiano e amatissimo coprotagonista della fiction tv "Tutto può succedere", e il Premio Oscar GABRIELE SALVATORES che, prima di ricevere il Premio Truffaut, dedicherà ai giffoners un incontro-lezione sul suo cinema straordinariamente vivace e capace sempre di rinnovarsi. Insieme al regista ci sarà anche LUDOVICO GIARDINIELLO, protagonista de “Il ragazzo invisibile”.

A chiudere la speciale sezione, sabato 22 luglio, sarà il talento di GABRIELE MUCCINO (“L’ultimo bacio”, “Sette Anime”, “Padri e Figlie”), cui sarà consegnato il Premio Truffaut, a sottolineare la sua eccezionale capacità  di attraversare emozioni e turbamenti di una generazione in crescita, i dubbi e le incertezze delle relazioni umane, i mali di vivere della società del terzo millennio in piena crisi economica e di valori

GIFFONI INNOVATION HUB - NEXT GENERATION 2017

Nuovi modelli di educazione all’Intelligenza Artificiale, frontiere emergenti della Content Industry, Giffoni come una piattaforma di raccolta di Big Data per intercettare i desideri dei nativi digitali e come hub strategico della creatività e dell'innovazione campana, realtà virtuale, animazione e videogame per un’academy by Giffoni, workshop intensivi per i progetti della community di talenti under 30 del Dream Team destinati ai mercati internazionali e un villaggio – StartupPromotion - per conoscere dal vivo le startup dedicate ai ragazzi e alle famiglie: questi gli appuntamenti sull’innovazione di Giffoni Innovation Hub (giffonihub.com). La creative agency promuove la terza edizione della rassegna Next Generation@Giffoni Experience. Nove giorni di eventi, incontri e round table per la mission più futuribile di Giffoni: formare e guidare i ragazzi a realizzare idee e ambizioni nei settori più innovativi delle industrie creative e culturali.

GIFFONI STREET FEST: 200 SPETTACOLI TRA ARTE, TEATRO, EXTRA

Negli ultimi anni il Giffoni si è reinventato e rinnovato trasformandosi in un Festival “diffuso e condiviso”.
Una formula vincente che ha riscosso successo ed ha avuto un'ottima ricaduta sul territorio. Per l’edizione 2017 e per il quinto anno consecutivo, lo Street FEST, il Festival nel Festival, prevede un vasto cartellone di eventi che, per nove giorni, ravviveranno la cittadina andando a sconvolgere i suoi luoghi di aggregazione storici con musica, spettacoli, circo urbano, equilibristi, giocolieri e tanto altro ancora. Un festival dai mille colori, dalle mille forme, dai mille sapori. Un'esperienza ancora più globale e totalizzante che non si 'accontenta' di parlare al suo pubblico di riferimento - bambini, ragazzi e giovani - ma si spinge a intercettare le esigenze delle famiglie, proponendosi come punto di riferimento aggregativo e di intrattenimento dell'intera area provinciale e regionale. 10 location sparse per la cittadina picentina, oltre 50 compagnie provenienti da Italia, Spagna, Francia, Inghilterra, Ucraina, un cartellone composto da oltre 200 spettacoli tra teatro, narrazioni, giocolerie, clown, bolle di sapone, marionette, acrobazie circensi e due spettacolari serate dedicate alla festa dei colori indiana: è il ricco programma del Festival diffuso pronto a dilagare nelle piazze, nelle strade, nei vicoli e nei parchi di Giffoni Valle Piana.

GIFFONI E AURA, ANTEPRIMA NEL PARCO DEL CILENTO IL 10 LUGLIO IN COLLABORAZIONE CON L’OSPEDALE BAMBINO GESÙ DI ROMA

Un’affascinante serata alla scoperta delle meraviglie del Cilento e una prima immersione nel magico mondo del Festival, nello spirito di inclusione e condivisione portato avanti da Aura e Giffoni Experience: prenderà il via così la 47esima edizione del Giffoni Film Festival, con l’anteprima ufficiale di lunedì 10 luglio dedicata, per il terzo anno consecutivo, ai piccoli degenti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Per la prima volta sarà il Parco Nazionale del Cilento, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, a fare da cornice all’iniziativa. Ospite d’onore l’attore e conduttore tv Paolo Conticini. L’appuntamento, promosso in collaborazione con lo staff dirigenziale e medico del più grande Policlinico e Centro pediatrico in Europa, inaugura il ricco calendario di eventi organizzati da Aura, l’espressione sociale del Giffoni Experience, volti a riservare, nell’ambito del Festival, una finestra importante sulle più attuali campagne di sensibilizzazione e sull’operato delle più prestigiose realtà solidali, nazionali e del territorio.

TELEFONO AZZURRO E GIFFONI FILM FESTIVAL PER CONTRASTARE IL BULLISMO

Telefono Azzurro conferma la sua presenza al Giffoni Film Festival, dove spegnerà le sue prime 30 candeline nel solco della stretta collaborazione instaurata, che si fonda sulla volontà di condurre battaglie comuni su temi che violano i diritti di bambini e adolescenti. La 47esima edizione sarà l'occasione per discutere delle azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo attraverso una serie di attività e incontri con i ragazzi che interverranno all’evento. Il team di Telefono Azzurro allestirà spazi formativi utili al dialogo e al confronto su temi tanto importanti quanto delicati: un’iniziativa che è il segno di un impegno comune che vede protagonisti l’associazione guidata da Ernesto Caffo e gli organizzatori del Festival, come sempre molto sensibili di fronte all’operato di Telefono Azzurro.

IL 20 LUGLIO “GIORNATA DELLA SICUREZZA”

Alla luce della crescente attenzione posta sui grandi eventi, in seguito ai drammatici episodi che hanno coinvolto l’Europa, il Giffoni Film Festival, consapevole dell'importanza e della responsabilità ricoperta nei confronti del suo pubblico e, soprattutto, delle migliaia di ragazzi che partecipano all'evento, ha deciso di promuovere la “Giornata della Sicurezza” per giovedì 20 luglio. Cuore dell’iniziativa, far comprendere ad adulti e ragazzi l'importanza che ricopre il concetto di sicurezza, in tutti gli ambiti del quotidiano, con particolare attenzione al ruolo che svolgono le diverse Istituzioni (pubbliche e private) e quanto sia elevata, non solo la loro attenzione sull'argomento, ma anche il proprio grado di responsabilità. Da qui la scelta di confrontarsi con le più grandi realtà attive nel campo della prevenzione e sicurezza, promuovendo iniziative volte ad intercettare l’attenzione degli adulti e toccare la coscienza dei più piccoli. Ad accendere i riflettori sull’argomento saranno il direttore di Giffoni Experience Claudio Gubitosi, il direttore centrale Inail Ester Rotoli, l’assessore alla sicurezza del Comune di Milano Carmela Rozza, il direttore del Dipartimento Sicurezza di Total Erg Italia Veruska Bucchiarone impegnati in un confronto, dinamico ed efficace, con autorità e personalità di spicco dedite alla tutela dell’individuo a 360 gradi. Inoltre, ciascuna delle istituzioni coinvolte realizzerà durante il Festival attività specifiche rivolte al pubblico dei più giovani. Il Comune di Milano, infatti, sarà presente con il Corpo della Polizia Locale che realizzerà attività di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale. Anche Total Erg, dal 20 al 22 luglio, focalizzerà l’attenzione sullo stesso tema portando a Giffoni lo storico “Parco Scuola del Traffico di Roma” dove cimentarsi alla guida delle mini autovetture disponibili in piazza Lumière. L’impegno del Festival nasce dalla considerazione che i giovani siano il target di riferimento perché la cultura della sicurezza, trasmessa loro sin dall’infanzia, diventi patrimonio acquisito degli adulti di domani. In questo il Giffoni riesce ad essere interlocutore privilegiato perché riesce a parlare di temi delicati con i linguaggi più vicini ai ragazzi.

LA COLLABORAZIONE TRA INAIL E GIFFONI

La Direzione territoriale Inail di Salerno, in collaborazione con la Direzione regionale Campania, mette in campo al Giffoni Film Festival diverse iniziative per la diffusione della cultura della sicurezza tra i giovani e non solo. Le attività programmate prevedono la realizzazione di azioni mirate alla diffusione di informazioni attinenti alla cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro, alla diffusione di informazioni di base attraverso l’utilizzo di molteplici strumenti promozionali e comunicativi quali workshop, campagne, seminari e prodotti informativi, siano essi cartacei, multimediali sui web, nonché a progetti finalizzati alla diffusione della cultura della sicurezza nelle scuole. Primo appuntamento mercoledì 19 luglio con il rapper CLEMENTINO che parlerà ai ragazzi della giuria Elements+10 in un incontro tra musica e legalità. Il giorno seguente, giovedì 20 luglio, in occasione della “Giornata della Sicurezza”, GIANNI IPPOLITI sarà protagonista di un incontro con adulti e genitori dei giurati della sezione “Parental Control” per un dibattito sul tema della sicurezza sul lavoro.

CIAL E GIFFONI INSIEME PER IL RICICLO E LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Da 16 anni main sponsor del Giffoni Film Festival, CIAL - Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Alluminio rinnova la sua collaborazione con tante diverse iniziative che da sempre coinvolgono giurati e pubblico. Si conferma il “Premio CiAl per l’Ambiente”, istituito con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e assegnato ogni anno al film in concorso che meglio affronta le tematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile. A tributare il riconoscimento la speciale giuria CIAL composta dai vincitori del progetto didattico “Obiettivo Alluminio – Rinascere all’Infinito”, borsa di studio promossa con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con il Giffoni Film Festival e proposta in tutte le 5.000 scuole superiori italiane. Torna protagonista anche la “Ricicletta®”, la city bike in alluminio che verrà consegnata agli ospiti presenti che meglio si sono distinti nel corso della loro carriera per l’impegno profuso nella sensibilizzazioni ai valori dello sviluppo sostenibile e della coscienza ambientale. Ad accogliere il pubblico anche mega pannello raffigurante il logo del Festival, interamente realizzato con lattine per bevande e recuperate dall’Associazione “Gruppo Sportivo vita per la vita” di Coccaglio (Brescia).

ELI – LA SPIGA PER GIFFONI 2017

Continua anche nel 2017 la collaborazione con La Casa Editrice ELI – La Spiga Edizioni, protagonista da 40 anni nell’editoria scolastica italiana ed internazionale: la partnership si è articolata in contest creativi e laboratori per un percorso che ha unito cinema e letteratura per ragazzi. A tutte le scuole primarie d’Italia è stato proposto di scrivere una sceneggiatura basata sui titoli di narrativa della ELI – La Spiga Edizioni, rielaborando in forma creativa quanto letto in classe: la migliore è diventata un cortometraggio, che sarà proiettato in anteprima il 17 luglio in occasione della premiazione ufficiale dei vincitori. Ad aggiudicarsi la palma dell'edizione 2017 la II C dell’I.C. "G. Palmieri - San Giovanni Bosco" di San Severo (FG) con la sceneggiatura tratta dal testo “Tre sirene e un pirata”. L'esperienza Eli - La Spiga Edizioni continuerà nei giorni del Festival con attività dedicate ai giurati e al pubblico del Giffoni.

IBG SPA – GFF SINERGIA MADE IN CAMPANIA DAL SAPORE INTERNAZIONALE

La 47a edizione del Giffoni Film Festival avrà un sapore speciale: IBG SpA, azienda campana leader nel settore food and beverage, sarà tra i main partner del più importante appuntamento cinematografico internazionale dedicato ai ragazzi. Dal 14 al 22 luglio prossimi, talent, giurati, accompagnatori e pubblico saranno coccolati con le bevande Pepsi e Neri - Chin8, Aranciosa, Limoncedro e Gassosa - e con chips Lay’s. Dalla lounge alla sala stampa e in occasione degli incontri con i protagonisti del Festival, i brand saranno al centro della vita della Cittadella del Cinema di Giffoni Valle Piana. Il Pepsi Sport Village, che IBG Spa ha desiderato affidare alla Federazione Italiana Pallavolo in collaborazione con il Comitato Territoriale di Salerno, accoglierà giurati e pubblico del Festival che potranno divertirsi e sfidarsi in campi di minivolley sotto la guida di esperti allenatori.

COME SEGUIRE GIFFONI SUI MEDIA            

Anche per questa edizione sarà possibile seguire a distanza il Festival grazie alla ricca programmazione dedicata dai Media Partner. Si consolida la collaborazione con Mediaset, in campo per garantire la più imponente copertura televisiva per un evento cinematografico. Per l’intera durata del Festival, Canale 5, dopo il TG5 delle 13, e Italia Uno, prima dell’edizione di Studio Aperto delle 12:25, dedicheranno una striscia quotidiana dal titolo Into the magic – Abracadabra Giffoni 2017”, un vero e proprio diario di bordo con interviste, news, approfondimenti. Puntuale sarà anche l’informazione dedicata da TgCom 24 e dagli altri TG del gruppo, con collegamenti in diretta tv e continui aggiornamenti, sia sui social che sul portale web video.mediaset.it.Iris manderà in onda “Adesso Cinema Speciale Giffoni”, la striscia giornaliera, con un taglio incentrato sul cinema, visibile in replica su Mediaset Extra e su Mediaset Italia. Al Giffoni sarà inoltre presentato in anteprima il cortometraggio “A regola d’arte”, frutto di un progetto - ideato e promosso da Mediafriends (la Onlus di Mondadori, Medusa e Mediaset) - rivolto ai giovani che vivono nelle periferie delle città italiane, per favorire l'integrazione e la crescita sociale mediante lo sport.

Fitta la copertura giornalistica garantita dalla Rai. Rai 1 sarà presente a Giffoni con varie finestre all’interno di “Uno Mattina Estate” e “L’Estate in Diretta”, mentre a riportare il flusso quotidiano di notizie e curiosità ci penseranno RaiNews 24 e Tgr Campania. Rai Movie ripercorrerà la storia del Giffoni Film Festival, proponendo una selezione dei migliori film presentati in concorso e fuori concorso nelle 46 edizioni precedenti. Anche Rai Fiction si prepara a partecipare con un evento speciale: il 20 luglio saranno presentate in anteprima assoluta le prime immagini della serie tv SIRENE, ideata da Ivan Cotroneo prossimamente in onda su Rai 1 (una coproduzione Cross Productions - Beta Film, Produttore Associato 21 Srl - in collaborazione con Rai Fiction). Interverrà IVAN COTRONEO. RaiPlay e i canali social ufficiali della Rai saranno in prima linea per seguire gli appuntamenti più suggestivi del Festival. Anche la radio sarà protagonista del GFF, con il debutto di Radio Kids - l’emittente radiofonica per i più piccoli - e numerosi collegamenti previsti su Radio 2 all’interno dei programmi “I Sociopatici” e “Non è un paese per giovani” e finestre informative su Radio 3 con “Hollywood Party". Da sottolineare la collaborazione fra il GFF e Rai Cinema, promotore del “Premio Rai Cinema Channel” -di cui sarà insignito un cortometraggio in concorso - per celebrare l’efficacia di un racconto che ben si presti ad essere diffuso sui canali digitali e web. Instancabile sarà la copertura Rai, grazie all’intensa attività social dei suoi profili ufficiali.

Continua il connubio Giffoni Film Festival – Sky, con l’ideazione, per il canale Sky Cinema Family HD, di una programmazione legata a doppio filo con il GFF. “Family Film Festival - Il meglio del Giffoni” è il titolo scelto per la selezione delle opere più belle presentate al Festival nelle ultime edizioni e che verranno riproposte in prima serata sul canale tematico del pacchetto Cinema. Confermato anchel’appuntamento con “Sky Cine News” che dedicherà al Festival due puntate speciali condotte da due inviati d’eccezione, vincitori di un contest ad hoc ideato e promosso dal GFF in sinergia con Sky Cinema HD. Per restare al passo con tutte le novità della giornata, SkyTg24 trasmetterà collegamenti live dalla Cittadella del Cinema.Il Giffoni 2017 avrà ampia copertura anche sul magazine online e sulle pagine social di Sky Cinema HD, garantendo un’informazione capillare e no-stop sulla magia del Festival.

Inoltre, sarà possibile seguire il Festival tutti i giorni dal 14 al 22 luglio grazie a una innovativa diretta streaming realizzata in collaborazione con LIRA Tv. Sempre in onda con tutti i grandi ospiti, le interviste, gli eventi speciali e anche con tanti contenuti realizzati dai ragazzi, dai giurati e dal pubblico che interagirà inviando contenuti in diretta attraverso i social. Il live andrà in onda con una finestra al mattino e il pomeriggio a partire dalle 15, contemporaneamente sul canale ufficiale YouTube di Giffoni Experiencewww.youtube.com/giffonifilmfestival e su LIRA Tv(al canale 15 del digitale terrestre, www.youtube.com/user/gruppolira/live).

Ricco anche il racconto che farà Radio Giffoni Now, in collaborazione con Radio Flash (93.8 FM): interviste, curiosità e notizie in diretta dalla Cittadella del Cinema non solo in voce. Quest’anno, infatti, si potranno seguire gli aggiornamenti della radio ufficiale del Festival anche in diretta video sulla pagina FB www.facebook.com/giffoninow/.

 

Comunicato Stampa Giffoni Film Festival

Foto locandina

Seguici anche su: