Con la Trinca parte la 47esima edizione

 

 

E se la prima star è sul blue carpet significa che il Giffoni Film Festival è ufficialmente partito.

I ragazzi qui in cittadella sono oramai in fermento ed il primo nome noto ad essere accolto tra urla di gioia ed applausi è quello di Jasmine Trinca che con il suo volto angelico ha tagliato ufficialmente il nastro della 47esima edizione del festival.

Bella e talentuosa, Jasmine Trinca, è ormai un volto noto del cinema italiano, realizzando il suo grande sogno di diventare un’attrice facendosi notare da Nanni Moretti durante un provino per il suo film “La stanza del figlio”.

Un ottimo esordio se si pensa che appena un anno dopo anche Marco Tullio Giordana l’ha scritturata per “La meglio gioventù” ed anche Michele Placido l’ha voluta nel ruolo della dolce Roberta in “Romanzo Criminale”.

Jasmine, l’attrice inconsapevole, come lei stessa si è definita, si è raccontata ai ragazzi con grande semplicità, raccontando dei suoi primi passi nel mondo del cinema, quando a soli 18 anni ha iniziato a fare l’attrice.

“Ero un’attrice selvatica ed inconsapevole, non ero convinta di voler fare questo mestiere e l’inesperienza mi portava ad aver poco controllo di me e poca tecnica, quindi ero molto più spontanea di oggi, ma poi il cinema, senza che tu glielo chieda, ti porta inevitabilmente a crescere, ad evolverti per vestire nuovi personaggi ed altre storie ed oggi posso dire di essere diventata grande ma ho cercato di mantenere sempre un po’ di ribellione di quei 18 anni”.

La Trinca ha anche raccontato ai ragazzi della nuova sfida cinematografica che si trova ad affrontare oggi. Un nuovo lavoro che la sta coinvolgendo profondamente in quanto si troverà a raccontare la storia di Stefano  Cucchi vestendo i panni della sorella, una donna diventata ormai simbolo di lotta che non ha mai smesso di combattere chiedendo chiarezza e giustizia per la tragica morte del fratello.

“Sono molto legata al personaggio di Ilaria, per me è un onore poter dar voce ad una donna così forte e tenace che sta dando tanto. Questo sarà il mio modo per dirle che credo sia giusto che ora sia lei a dover ricevere un po’”.

Da perfetta madrina del festival, Jasmine ha incoraggiato i ragazzi a credere ed a perseverare nei loro sogni dando il via alla nuova magica edizione.

“Into the magic”, ha inizio.

 

Fabiana Amato

Foto Teresa Biancorrosso

Seguici anche su: