Le iniziative nel territorio di San Cipriano Picentino

 

 

 

Un incontro tra rappresentanti del Forum dei Giovani, della Pro Loco, semplici cittadini e attivisti e il parroco Don Natale Scarpitta, si è svolto a San Cipriano Picentino presso la sala parocchiale Pio XII con tema, l'accoglienza degli ospiti del centro che da rifugio a una decina di migranti da circa un mese nel territorio comunale.

"Questo è un territorio capace di esprimere grande solidarietà - ha spiegato Don Natale Scarpitta - siamo certi che chiamati, i cittadini si renderanno disponibili ad accogliere le vite dei ragazzi ospitati nel nostro comune e se necessario, ad offrire aiuto ai loro bisogni."

Si è discusso di accoglienza e bisogni primari, una serie di iniziative sono state messe sul tavolo delle possibili azioni per favorire l'integrazione nel territorio all'indomani delle polemiche suscitate subito dopo l'arrivo dei migranti nel centro di accoglienza anche da parte dell'amministrazione comunale.

"Il primo punto da affrontare sono i bisogni" sarà annunciata stasera, durante la messa prevista presso la Chiesa madre di San Cipriano Picentino alle ore 19.30 e celebrata da Don Natale Scarpitta, una raccolta indumenti in base alle necessità concordate con gli ospiti della struttura, raggiunti da alcuni giovani del posto nei giorni scorsi.

Non si è discusso soltanto di bisogni primari, ma anche di una serie di possibili iniziative di integrazione che consentano la conoscenza dei vari attori e delle dinamiche legate a migrazione e accoglienza, incontri conoscitivi e informativi, condivisioni di momenti sociali e partecipazione a partire proprio da domenica 2 luglio, quando proprio in occasione della messa delle ore 19.30 è prevista una sorpresa.

Non esiste ancora un calendario di iniziative, le attività sono in via di definizione, ma varie componenti sociali sanciprianesi si sono rese disponibili, tra queste, seppur in maniera informale, Forum dei Giovani e Pro Loco.

 

Ivan Romano

Foto Ivan Romano

 

Seguici anche su: