L'iniziativa del Comune di Cava de' Tirreni

 

 

 

L'amministrazione comunale di Cava de' Tirreni impegnata nella tutela ambientale è stato infatti finanziato con 155mila euro, dei fondi ex legge 219, il progetto per la rimozione dell’amianto dai prefabbricati dei campi in località Ginestre e di Largo Genovesi alla frazione San Pietro e alla frazione Sant’Arcangelo.

Entro le prossime settimane sarà pronto il Bando per l’aggiudica della gara  ed entro settembre inizieranno i lavori di bonifica.

“Con questi primi fondi – afferma l’Assessore alla manutenzione, Nunzio Senatore – avviamo la rimozione definitiva dell’amianto che è la condizione per eliminare finalmente dal nostro territorio tutti i prefabbricati e la vergogna dei campi containers diventati in questi decenni la soluzione ghetto per quanti avevano problemi abitativi ed economici.

Era un impegno preso con i cittadini ed è una ulteriore dimostrazione che quanto promesso lo facciamo. Iniziamo dalle Ginestre per far risparmiare alle casse comunali  il costo del fitto dell’area, che è privata, ed eliminare così un altro spreco di circa 45 mila euro all’anno che era consolidato da decenni”.

 

Comunicato Stampa Comune di Cava de'Tirreni

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: