Anche l'associazione prende posizione sul manifesto affisso nei picentini

 

 

 

L'associazione "Memoria in movimento" denuncia e condanna senza riserva l'ignobile e vergognoso manifesto affisso a cura del circolo Noi con Salvini di Giffoni Valle Piana.

Non si tratta solo di un infondato parallelo tra fascismo e democrazia, frutto di ignoranza e di volgare semplificazione, ma di un grave reato perseguibile a norma di legge, giacché è ancora vigente la legge che vieta qualsiasi forma di apologia del regime che tanti lutti, persecuzioni e distruzioni ha provocato.

Si tratta altresì di una palese violazione del dettato costituzionale che volle deliberare in modo da rendere esplicito il carattere antifascista e democratico della repubblica.

Per tutti questi motivi rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche democratiche perché vogliano unanimemente condannare questo grave episodio ma chiediamo anche al sig. Prefetto di voler attivare tutti i mezzi a sua disposizione perché venga rispettato il dettato costituzionale.

Ci rivolgiamo altresì al Procuratore capo della Repubblica affinché  voglia attivare tutte le forme di intervento dinanzi a un reato così palese è inequivocabile.

 

Comunicato Stampa Associazione Memoria in Movimento

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: