Le accuse di Giuseppe Lanzara

 

 

 

Il Partito Democratico di Pontecagnano Faiano, con una interrogazione presentata stamane, riaccende i riflettori sull'ambigua gestione dei servizi cimiteriali, già in passato sottoposti a denuncia per irregolarità.

A determinare la stesura del documento, questa volta sono stati soprattutto i tempi ed i modi delle pratiche di tumulazione o inumazione delle salme ad opera della società appaltatrice, che li stabilisce secondo criteri “economici” del tutto opinabili.

D'altro canto, si legge più avanti, il Pd si domanda "perché i lavoratori socialmente utili che sono stati abilitati e formati ad operatori cimiteriali, non vengano assunti ed impiegati dall'Ente in modo da poter garantire un servizio pubblico migliore e continuo al cittadino".

Una domanda più che lecita, a cui segue l'accesa dichiarazione del capogruppo Giuseppe Lanzara: "Non è la prima volta che l'amministrazione Sica scomoda i defunti, con i rispettivi cari, con scelte di comodo, che ledono i diritti di tutti, morti compresi. La conquista di profitti li acceca a tal punto da fargli perdere di vista anche il rispetto di chi non c'è più, contro ogni senso di umanità e decoro. Noi, però, non ci stiamo e per questo chiediamo i dovuti accertamenti, nell'attesa di assistere ad un'unica fine: quella di un governo senza vita e senza dignità".

 

Carmen Altamura | Partito Democratico

Foto Ivan Romano

Seguici anche su: