Cerca

Facebook

    

Attimo per attimo, il trionfo granata e la promozione

 

Salernitana in serie B, cinque giorni dopo: la promozione anticipata, la festa in campo, la festa in strada, i tifosi, Menichini, Lotito, Fabiani, Mezzaroma, i calciatori, il pullman, Davide Moro cantante lirico, l'annuncio della festa in piazza... In tutto questo, i granata si preparano ad affrontare in trasferta il Messina, una trasferta non semplice contro una squadra a caccia di punti per la salvezza. Proprio quel Messina che, pareggiando 1 a 1 a Benevento, ha di fatto contribuito alla promozione anticipata dei granata. Ovviamente, il Messina ha giocato (e pareggiato) per sé e per la salvezza, non certo per la promozione della Salernitana.

Abbiamo provato a rivivere, a qualche giorno di distanza, gli attimi che hanno portato al traguardo della cadetteria: le reti all'Arechi, il pareggio del Messina a Benevento, il fischio finale (quasi in contemporanea) a Salerno e al Ciro Vigorito, in terra sannita. Emozioni che ovviamente - qui le frasi fatte si sprecano - difficilmente saranno soppiantate nel cuore dei tifosi della Salernitana, dei calciatori, di tutta la società, degli sportivi e, financo, dei cronisti e dei fotografi che hanno seguito le vicende di questa esaltante stagione granata, stagione che adesso vede gli ultimi quattro atti per la Salernitana: le sfide di campionato con il Messina e la Casertana e le due partite di Supercoppa Lega Pro, un trofeo vinto nel 2013, quando la squadra di Lotito e Mezzaroma centrò la promozione dalla Seconda alla Prima Divisione, dopo quella del 2012 dalla serie D alla Seconda Divisione.

Sabato 25 aprile, 17 e 30 - Fischio d'inizio allo stadio Arechi per Salernitana - Barletta e al Ciro Vigorito per Benevento - Messina: i granata hanno cinque punti di vantaggio e vincendo, in caso di non vittoria del Benevento o pareggiando - in caso di sconfitta dei sanniti - salgono in serie B con due turni d'anticipo.

17 e 42 - Minuto 12 all'Arechi, la retroguardia granata non fa scattare la trappola del fuorigioco e Turchetta, numero 10 del Barletta, riceve il pallone da un compagno e si invola indisturbato verso Gori, mettendo alle spalle dell'estremo difensore granata che pure riesce a toccare il pallone. 0 a 1, a Benevento è ancora 0 a 0: SALERNITANA 76, BENEVENTO 72

17 e 44 - Minuto 14 all'Arechi, Franco vola sulla sinistra e crossa in area: Maikol Negro, in mezza girata di sinistro, al volo, insacca in rete superando Liverani. 1 a 1, esplode l'Arechi, a Benevento è sempre 0 a 0: SALERNITANA 77, BENEVENTO 72. Tutto ancora in discussione

17 e 56 - Minuto 26 al Vigorito, il Benevento passa in vantaggio sul Messina grazie a un calcio di rigore trasformato da Eusepi. Intanto all'Arechi la Salernitana attacca alla ricerca del vantaggio: è il momento di maggiore avvicinamento dei sanniti al primo posto, il momento in cui la promozione anticipata in B per i granata si allontana maggiormente. SALERNITANA 77, BENEVENTO 74

18 e 02 - Minuto 32 all'Arechi, Colombo entra in area dalla destra e tenta di mettere il pallone in mezzo, ma il difensore del Barletta Cortellini intercetta con un braccio, per l'arbitro è calcio di rigore: sul dischetto Calil che trasforma e porta la Salernitana in vantaggio. 2 a 1, Arechi in delirio, Calil sale a quota 16, ristabilito il vantaggio di cinque punti. SALERNITANA 79, BENEVENTO 74

18 e 15 - Duplice fischio all'Arechi e, quasi in contemporaena, duplice fischio al Vigorito (in entrambi i casi zero minuti di recupero): si va all'intervallo con la situazione invariata e la serie B ancora in discussione.

18 e 30 - Riprendono le ostilità sia all'Arechi sia al Vigorito.

18 e 49 - Qui stadio Arechi, all'improvviso dal settore della tribuna qualcuno inizia ad esultare e a gridare, contagiando immediatamente tutto lo stadio: in campo però nulla di fatto, la mente va subito a Benevento. "Ha pareggiato il Messina - grida qualcuno in tribuna stampa - Stanno esultando". Tutto lo stadio, cronisti compresi, tenta ovviamente di trovare aggiornamenti ma le linee telefoniche - e quando mai - sono intasate e non è possibile addirittura fare una telefonata o mandare uno sms. Inutile cercare aggiornamenti su Internet o via uozzap. Dopo qualche minuto un collega riesce a mettersi in contatto con l'esterno e arriva la doccia fredda: a Benevento il risultato è invariato. Vai a capire perché quei tifosi in tribuna hanno esultato... nulla di fatto. Torna il segnale, si riprende Internet... alcuni colleghi riescono a mettere Sportube per la diretta streaming di Benevento - Messina.

18 e 56 - Identico copione: questa volta sono altri due tifosi, sempre in tribuna, allo stadio Arechi, a scattare in piedi esultando, gridando e abbracciandosi. L'euforia, come prima, contagia tutto il settore tribuna e in pochi nanosecondi tutto lo stadio: un boato assordante e "questa volta è vero", come grida qualcuno in tribuna stampa: il Messina ha pareggiato. E' il minuto 25 della ripresa al Vigorito: stavolta le linee non si bloccano, molti agitano i telefonini in tribuna, alcuni supporter si girano verso di noi a caccia della conferma, conferma che arriva da Sportube (su Internet il segnale arriva qualche secondo dopo rispetto al "tempo reale", per così dire): è vero, questa volta è vero! Nigro ha insaccato alle spalle dell'estremo difensore del Benevento, tripudio anche in tribuna stampa, euforia incontenibile sugli spalti, anche i calciatori in campo capiscono quello che sta succedendo. 1 a 1 Messina, la Salernitana al 26' della ripresa è in serie B: SALERNITANA 79, BENEVENTO 72

19 e 12 - Ettore Mendicino, servito da Favasuli, realizza il 3 a 1 per la Salernitana: Mendo torna al goal dopo un lungo digiuno e mette in cassaforte il risultato, al minuto 42 della ripresa. Non ci sono news da Benevento, la Salernitana è vicina al traguardo. SALERNITANA 79, BENEVENTO 72

19 e 15 - Scocca il 45' della ripresa sui due campi, all'Arechi vengono decretati 3 minuti di recupero, mentre Benevento - Messina si giocherà sino al 50' del secondo tempo, cinque minuti di recupero.

19 e 18 - Finisce la partita all'Arechi

19 e 20 - Fischio finale anche a Benevento, 1 a 1: la notizia rimbalza subito allo stadio Arechi e può iniziare la festa... la Salernitana è in serie B.

 

Marco De Simone

Foto Ivan Romano

 

 

Seguici anche su: